Dodi Battaglia dopo morte Stefano D’Orazio/ “Lo sogno spesso, non posso dimenticarlo”

- Silvana Palazzo

Dodi Battaglia, l’amore per i Pooh e la morte Stefano D’Orazio: “Lo sogno spesso, un giorno sì e l’altro pure. Magiari siamo in viaggio… Non posso dimenticarlo”

dodi battaglia soliti ignoti 640x300
Dodi Battaglia ai Soliti Ignoti

Dodi Battaglia ai Soliti Ignoti. Lo storico chitarrista dei Pooh ritrova Amadeus dopo le polemiche scoppiate al Festival di Sanremo 2021 per il mancato omaggio all’amico Stefano D’Orazio. «Il concorrente è un volto amato, appartiene alla storia della musica italiana con i Pooh», ha detto il conduttore presentandolo. Gli screzi, dunque, sembrano ormai alle spalle. In questi giorni comunque il musicista ha lanciato “Inno alla musica”, un album dedicato proprio all’amico. «È stato un album voluto fortemente, dove all’interno è presente anche un brano dedicato all’amicizia cinquantennale con Stefano D’Orazio» , ha dichiarato nei giorni scorsi al Quotidiano di Sicilia. Ma ovviamente l’album rappresenta anche «la sua passione bruciante per la musica». Per ora comunque preferisce non guardare troppo al futuro: «La priorità è quella di continuare con la promozione del disco che mi ha preso profondamente e del quale sono molto soddisfatto. I progetti sono quelli di completare una serie di concerti quest’estate e riuscire ad ultimare quelli che sono rimasti in sospeso prima del lockdown».

“SOGNO STEFANO D’ORAZIO. SALIAMO SUL PALCO E…”

La passione di Dodi Battaglia per la musica affonda le radici nella sua famiglia. «Vengo da una famiglia di musicisti, per cui il fatto di suonare è sempre stato nel mio Dna». Quando aveva 5 anni ha cominciato a suonare, la fisarmonica a 14 anni, poi è nato l’amore incondizionato per la chitarra. «Da lì in poi sono stati cinquant’anni di grande musica insieme ai Pooh e cinque di carriera da solista». E dopo cinque anni Dodi Battaglia ha deciso che era arrivato il momento di realizzare qualcosa di inedito, «scritto, suonato ed arrangiato da me». A Il Baco di Seta ha parlato del sui amore per i Pooh: «Fanno parte di me, anzi faccio proprio outing. Ti dico in modo particolare con Stefano, che è stata la cosa particolare che mi ha colpito al cuore, non ti nego che un giorno sì e un altro pure, durante i sogni succede che magari siamo in viaggio, saliamo su un palco, siamo in sala di incisione o siamo a cena. Guarda, spessissimo sogno di essere in compagnia dei miei colleghi perché è stato così lungo ed emozionante il percorso fatto insieme che non puoi dimenticarlo».







© RIPRODUZIONE RISERVATA