Dodi Battaglia/ “Ho proposto più volte una reunion dei Pooh ma…”

- Ilaria Macchi

Dodi Battaglia, storico componente dei Pooh, non esclude di poter tornare insieme ai suoi compagni di avventura, ma potrebbe accadere solo a una condizione…

Dodi Battaglia
Dodi Battaglia

Dodi Battaglia quei tentativi falliti di reunion dei Pooh

Non è certamente azzardato definire I Pooh uno dei gruppi che ha fatto la storia della musica italiana, che ha fatto sognare e innamorare intere generazioni. Proprio per questo nel momento in cui la band ha annunciato il ritiro dalle scene sono stati in tanti ad avvertire un naturale senso di vuoto. A colpire i fan è stato anche il bellissimo rapporto che si è creato tra tutti i componenti, apparso evidente anche un anno fa in occasione della scomparsa di Stefano D’Orazio, momento in cui tutti loro si sono stretti attorno alla vedova Tiziana Giardoni come una grande famiglia. E in una circostanza come questa non ha voluto mancare nemmeno Riccardo Fogli, nonostante lavori ormai da tempo come solista.

L’idea di rivederli insieme sollecita non solo chi li ha amati, ma anche gli stessi artisti, anche se non è mai stata concretamente tradotta in realtà. A farsi promotore di questa possibilità c’è stato anche Dodi Battaglia, che non esclude possa presto accadere.

Dodi Battaglia e il legame indistruttibile con i Pooh

Dodi può essere certamente considerato uno dei simboli più amati dei Pooh, nonostante recentemente abbia deciso di lavorare anche da solista. Un anno fa è così uscito il suo album di inediti, “Il coraggio di vincere”. Emblematico del suo stile di vita è uno dei brani, “Resistere“, che vuole essere anche un simbolo del suo modo di agire: “Resistere è proprio un imperativo, in questo momento – ha detto in un’intervista -. Con i Pooh abbiamo “resistito” 50 anni perché avevamo il grande obiettivo di portare a termine almeno il sogno di 50 anni di attività”.

L’idea di tornare sul palco per rendere omaggio a D’Orazio era sorta anche in molti fan, ma sarebbe possibile, a detta di Battaglia, solo a una condizione: “Per me anche domani mattina. A patto però di trovare una persona che stacchi un assegno in ONI, e che vada in beneficenza. I Pooh hanno avuto talmente tanto nel corso della loro storia, che devono essere in condizione di poter restituire”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA