DODI BATTAGLIA/ “Scioglimento dei Pooh? Non sono convinto sia stata la scelta giusta”

- Davide Giancristofaro Alberti

Dodi Battaglia oggi ospite a La vita in diretta, il chitarrista sulla “sciossione” dei Pooh: “Sono stato lo sponsor minore di questa scelta”

dodi battaglia
Dodi Battaglia a La vita in diretta

Dodi Battaglia a tutto tondo nella lunga intervista rilasciata a La vita in diretta. «Siamo stati mediamente delle persone per bene, abbiamo sempre cercato di fare del bene, anche a livello di beneficenza. Abbiamo sempre cercato di comunicare il bene. Insieme a noi c’era Valerio Negrini, che ha scritto dei pezzi di una bellezza…», spiega il chitarrista a proposito dei Pooh, che parla così della sua fama di sciupafemmine: «Non c’è male, grazie (ride, ndr). In realtà, paradossalmente Valerio che era il meno avvenente faceva delle stragi: aveva due-tre donne al giorno. Una roba spaventosa». Ed è stato lui quello ad aver sofferto di più per lo scioglimento della band: «Non mi fare dire cose che non vorrei dire: sono stato lo sponsor minore di questa scelta, ma capisco che probabilmente andava fatta. Tre anni dopo, non sono così convinto». Poi un ricordo di Giorgio Faletti: «Un fratello: quando andavamo a correre in macchina, veniva fuori la sua anima segreta. Dava il massimo, con lui ho fatto cose bellissime. Recentemente ho voluto dare seguito ad un brano che aveva lasciato in un cassetto, indegnamente l’ho voluto finire ed è uno dei grandi successi che ho portato in giro in questo tour». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DODI BATTAGLIA OSPITE A LA VITA IN DIRETTA

Si parlerà di musica fra poco a La Vita in Diretta, programma pomeridiano in onda tutti i giorni su Rai Uno, grazie alla presenza di Dodi Battaglia. Lo storico chitarrista dei Pooh sarà infatti ospite della trasmissione condotta da Lorella Cuccarini e Alberto Matano, come anticipato dallo stesso attraverso la propria pagina Twitter: “Sarà l’occasione – le sue parole – per parlare dei miei prossimi progetti e degli impegni artistici che mi attendono. A dopo!”. Dodi Battaglia è stato uno dei grandi protagonisti della musica dell’estate italiana, grazie al suo lunghissimo tour partito lo scorso 26 aprile da Chieuti, in provincia di Foggia (Puglia), e che si è chiuso nella giornata di ieri a Serrenti, in provincia di Cagliari (Sardegna): “Grazie a tutti i collaboratori – ha scritto l’ex Pooh sempre su Twitter, a chiusura di questa grande esperienza – a Dominique Service, ai tecnici, ai promoter, alle amministrazioni locali ed ai sindaci che ci hanno ospitati. Grazie al pubblico che ogni sera ha cantato con noi!”.

DODI BATTAGLIA NON SI FERMA MAI

Ma non finisce qui perché il grande Dodi non ha assolutamente intenzione di fermarsi, come del resto anticipato già dallo stesso con un cinguettio, e il 18 e 19 ottobre prossimi sarà a Taranto e Matera, poi, dal 22 novembre fino al 14 marzo 2020, il Tour Perle 2019-2020, la tournée teatrale che aveva già registrato numerosi sold out nella scorsa edizione, e che verrà appunto riproposta anche per la nuova stagione invernale. Fra le tappe toccate, Bologna, Roma, Napoli, Lecce, Brescia, Milano e Verona. E chissà che a breve non rivedremo il mitico Dodi assieme al resto dei Pooh. Lo stesso, durante una recente puntata di “Italia Sì” su Rai Uno, aveva infatti risposto così ad una domanda su un’eventuale reunion dello storico gruppo: “Se dipendesse da me, sarei d’accordo. Proporrò agli altri membri, compreso Riccardo Fogli, di fare una reunion a scopo benefico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA