DOMENICA IN/ Antonella Ferrari “Negata adozione perché malata di sclerosi” (6 giugno)

- Hedda Hopper

Domenica In, diretta e ospiti oggi, 6 giugno: l’attrice Antonella Ferrari racconta le sue difficoltà legate alla malattia, la sclerosi multipla

mara venier furiosa domenica in 640x300.jpeg
Mara Venier furiosa a Domenica In

Antonella Ferrari, attrice ed autrice, è stata oggi ospite di Domenica In da Mara Venier dopo la sua ospitata al Festival di Sanremo: “Quel pezzo è stato scelto da Amadeus, io avevo proposto una parte comica perchè amo far ridere”, ha svelato. Amadeus, di contro, ha voluto quel pezzo perchè “era un pugno nello stomaco”. Quando Amadeus l’ha chiamata “pensavo fosse uno scherzo”, ed ha svelato che quello era il suo sogno da bambina. Lei voleva dimostrare di essere “un’attrice alla faccia della sclerosi multipla”.

Da chi si è sentita abbandonata? Nella vita privata, a parte qualche amico, fortunatamente nessuno: “Ho avuto una famiglia che mi ha voluto molto bene e un marito che mi ama profondamente”. Eppure, “nel lavoro parecchi abbandoni, c’è stata tanta discriminazione perchè per loro ero un’attrice di serie B”, ha spiegato. Tra le eccezioni Pupi Avati, che ha continuato a sceglierla ancora. Lei però non molla anche se si crolla spesso: “Anche in questo anno di pandemia quando il telefono non squillava e lavoravo poco, sono crollata. Quando non lavoro mi sento una fallita, per me lavorare è terapeutico”. Sono gli altri, secondo Antonella, che la vedono malata: “Io sono pronta!”. Adesso c’è qualcosa che vorrebbe fare? “Mi piacerebbe fare un film, anche comico e divertente o essere una antipaticissima stronz*!”. Adesso sta scrivendo il suo secondo libro che parla di non maternità: “Non sono ancora riuscita a trovare una medicina per risanare questa ferita”. A lei, malata di sclerosi, purtroppo è stata negata l’adozione proprio per via della patologia neurodegenerativa. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Mirko Casadei in collegamento da Cesenatico

Mirko Casadei, in collegamento con Domenica In da Cesenatico, ha manifestato tutta la sua positività, ricordando il padre scomparso proprio durante la pandemia ed a causa del Covid. “Mi hai fatto emozionare perché per noi non è mai andato via e lo sentiamo attraverso le sue canzoni”, ha commentato il figlio di Raoul Casadei. Parlando della ripresa a Cesenatico ha spiegato: “Siamo sul mare, c’è voglia di ripartire ed anche noi del mondo dello spettacolo. Ci saranno delle celebrazioni di Raoul questa estate ma ci sarà anche una grande festa il 15 agosto, in occasione del suo compleanno, con grandi ospiti della musica internazionale”, ha aggiunto.

Mara Venier ha lanciato un messaggio affinché possano esserci in tanti il 15 agosto prossimo, quando Raoul avrebbe festeggiato con i suoi amici il suo compleanno. La conduttrice ha preso l’impegno di andare a Cesenatico insieme a Orietta Berti. Sallusti di contro ha ricordato anche la sua nuova avventura a Libero ancora con qualche incertezza iniziale come è normale che sia in questi casi. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Vaia confida nei giovani e parla di varianti

Ad intervenire è stato anche il professor Vaia, direttore dello Spallanzani che si è detto molto contento di essere a Domenica In. Dopo le lodi alla trasmissione e a Mara Venier, ha aggiunto: “Si è fatto un grande servizio pubblico”. Sulle varianti, ha aggiunto, c’è un doppio atteggiamento: spaventarsi e spaventare l’opinione pubblica da una parte e poi c’è un secondo approccio, che a suo dire è quello giusto. “Le varianti ci sono e ci saranno sempre, noi dobbiamo mettere in campo uno squadra che sequenzi e isoli le varianti e adegui gli strumenti che abbiamo, non dobbiamo spaventarci, le varianti le distruggeremo!”, ha aggiunto. Parlando dei giovani ha spiegato: “Dobbiamo consegnare a loro la speranza del futuro”.

Il professor Vaia ha ricordato l’importante strumento rappresentato dal vaccino “che ci sta portando fuori”, ma ha anche ricordato un altro importante strumento, gli anticorpi monoclonali. “Dobbiamo prestare una maggiore attenzione al servizio sanitario nazionale”, ha aggiunto, “va potenziato il territorio e portata a casa una sanità di serie A”. “La prossima sanità sarà una sanità che arriva a casa”, ha spiegato Sileri rispondendo indirettamente a Vaia. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Sileri: la svolta a luglio, Sallusti commenta la situazione in Lombardia

Si continua a parlare di riaperture a Domenica In e Sileri ha confermato il miglioramento della situazione in tema Covid, grazie al campagna vaccinale. Valle D’Aosta, Molise e Basilicata hanno zero pazienti ricoverati in terapia intensiva, come spiegato dal sottosegretario alla Salute. “La popolazione deve sentirsi libera e protetta grazie alla vaccinazione, ricominciamo a vivere rispettando le regole”, ha aggiunto Sileri, “il mese di luglio sarà la svolta assoluta”. “Perché dobbiamo pensare a una variante terribile e resistente al vaccino?”, ha aggiunto.

Ad intervenire in collegamento anche il direttore di Libero, Alessandro Sallusti che in merito alla Lombardia ha commentato: “Mi hanno chiesto di rinviare la vaccinazione ma nei giorni scorsi mi hanno dato il via libera e domani mattina mi iscriverò per fare il vaccino. La Lombardia si è rialzata, è sicuramente caduta ma si è rialzata. È stata massacrata per le colpe che aveva”, ha aggiunto. Ieri sono state eseguite 600mila vaccinazioni: “Adesso i vaccini ci sono, 25 milioni di italiani hanno ricevuto la prima dose, in Europa siamo nella top 5 di coloro che hanno fatto vaccini”, ha spiegato Sileri. Sui giovani ha commentato: “Hanno sofferto tantissimo ed è giusto che riprendano la loro libertà, la vaccinazione è la chiave per ottenerla”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Mara Venier apre con un commento sul suo stato di salute

Mara Venier ha aperto il nuovo appuntamento di oggi con Domenica In con qualche piccola difficoltà nel parlare. La conduttrice ha subito di recente un intervento ai denti ed ha voluto subito commentare: “Io ho un rapporto con voi pubblico e non riesco a nascondere nulla, ho qualche difficoltà a parlare ma sono qua. Ho avuto una settimana difficile, ho avuto un lungo intervento ai denti, nei giorni successivi qualcosa non è andato bene e sono dovuta andare all’Umberto I dove sono stata operata venerdì. Era importante oggi essere qua e cercare di superare un piccolo trauma psicologico che ho subito. Oggi sono qua e sono sicura che ce la farò. Ringrazio tutta la mia squadra e il direttore. Giugno non mi porta bene, lo scorso anno avevo il piede rotto”.

L’attenzione si è poi spostata sul suo ospite, Sileri, in merito alla situazione italiana. Tutto starebbe andando per il meglio: “Sta andando meglio, si può mangiare all’aperto con un maggior numero di persone”. Sileri ha proposto di fare due tamponi a settimana gratuiti a famiglia: “Se hai fatto il vaccino hai un pass ma se hai una famiglia con figli piccoli che devono fare il tampone, quel tampone ha un costo ed è giusto che venga pagato dallo stato”, ha commentato. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Domenica In, anticipazioni e ospiti oggi, 6 giugno

Non è questo il gran finale di Domenica In. Chi segue Mara Venier sa bene che il suo programma non ha chiuso e non chiuderà oggi ma si è allungato fino alla fine di giugno. Sarà solo allora che conosceremo le sorti della Domenica In che abbiamo imparato ad amare e conoscere ma anche di Mara Venier che più volte ha annunciato di voler lasciare dopo tre edizioni al top, ma sarà davvero così facile per lei lasciare il suo posto? L’appuntamento con i fan è comunque fissato per oggi, dalle 14.00, quando in diretta dagli studi ‘Fabrizio Frizzi’ inizierà come al solito con lo spazio informativo sui vaccini e il Covid. Al fianco di Mara Venier prenderanno posto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, il direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma Francesco Vaia e il direttore di Libero Alessandro Sallusti.

Gessica Notaro e Orietta Berti in studio

Non mancheranno i momenti musicali ma nemmeno le interviste tanto care a Mara Venier e al pubblico di Domenica In. Anche oggi continuerà il racconto dedicato a Little Tony, scomparso il 27 maggio del 2013, e non solo con la sua famiglia, oggi in studio ci saranno Cristiana Ciacci e i suoi figli, Marco e Marika, ma anche con tanti amici e artisti in studio, da Bobby Solo ad Edoardo Vianello e Orietta Berti. Dall’amica Mara arriverà poi Ron che si esibirà nel suo nuovo singolo ‘Abitante di un corpo celeste’ e non mancherà Gessica Notaro. Proprio lei sarà in studio per raccontare la sua nuova vita, dopo i tanti interventi subiti dopo l’aggressione subita con l’acido che le sfigurò il volo nel 2017. Infine, ospite in studio anche l’attrice e scrittrice Antonella Ferrari che racconterà della sua lunga ed importante battaglia contro la sclerosi multipla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA