Domenico Arcuri, ex compagno Myrta Merlino/ La figlia Caterina e l’ironia di Sgarbi

- Elisa Porcelluzzi

Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia ed ex Commissario Straordinario per l’emergenza Covid, è stato legato a Myrta Merlino, con cui ha avuto la figlia Caterina.

arcuri
Domenico Arcuri (Lapresse)

Domenico Arcuri: la lunga relazione con Myrta Merlino

Myrta Merlino è stata legata a lungo con Domenico Arcuri, ex commissario straordinario dell’emergenza Covid-19. Dalla loro relazione è nata la figlia Caterina, ma la giornalista aveva già due figli, i gemelli Pietro e Giulio Tucci, nati da una precedente matrimonio, di cui non ha mai parlato pubblicamente. Domenico Arcuri, classe 1963, è dal 2007 l’amministratore delegato di Invitalia. Dal 18 marzo 2020 al 1° marzo 2021 è stato il Commissario Straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure a contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19. Proprio in questo periodo sono emerse alcune notizie sulla relazione passata tra Arcuri e la giornalista di La 7. “Non è stato semplice durante il lockdown, nostra figlia Caterina ci vedeva su canali diversi”, ha ricordato la Merlino in una intervista concessa a Il Giornale. “Mia figlia mi diceva: ‘Vedo te su un canale che parli di caos negli ospedali e su un altro papà che si difende dai giornalisti’…”.

Domenico Arcuri e Myrta Merlino: la figlia Caterina

Myrta Merlino è sembra rimasta molto abbottonata in merito alla sua relazione con Domenico Arcuri. Intervistata da TvBlog qualche mese fa, Myrta Merlino non aveva nascosto la problematica legata a una possibile intervista all’ex compagno: “C’è un problema che ha a che fare con la mia vita privata: ho tre figli che condivido con Domenico. Sarebbe molto difficile sia per me, sia per lui. Ma se fossimo solo io e lui, potrei dire: ‘Ci provo’, giornalisticamente ci sta“. Lo scorso febbraio, ospite a L’aria che tira, Vittorio Sgarbi aveva punzecchiato la giornalista di La7 sulla sua passate relazione con Arcuri: “Tutti dicono che sei bella, buona e gentile e non capiscono come hai fatto a vivere col commissario, perché sei in uno stato d’emergenza e invece tu devi vivere una vita serena. Ero io adatto a te“.







© RIPRODUZIONE RISERVATA