DONATELLA TESEI, NUOVO PRESIDENTE UMBRIA/ “Risultato straordinario del Centrodestra”

- Dario D'Angelo

Donatella Tesei, elezioni regionali Umbria 2019: la candidata del Centrodestra – quota Lega – si è imposta nettamente su Vincenzo Bianconi.

donatella tesei candidata umbria 2019 facebook
Donatella Tesei, candidata governatrice Umbria per il centrodestra (foto Facebook)

Elezioni Regionali Umbria 2019, Donatella Tesei è il nuovo presidente: la candidata del Centrodestra si è imposta nettamente sul rivale Vincenzo Bianconi. Secondo l’ultimissima proiezione Opinio-Rai (copertura 26%), l’esponente della Lega è al 58,3%, oltre venti punti percentuali in più rispetto a Bianconi (36,5%). Grande soddisfazione per la nuova governatrice: «Voglio ringraziare gli umbri perché hanno dato una prova di coraggio, non era facile e non era scontato: girare ogni luogo della Regione mi ha dato la forza necessaria, vedevo negli umbri la necessità di cambiamento. Mi rendo conto che amministrare questa regione non sarà facile, bisognerà lavorare da subito con interventi rapidi per ridare il futuro tolto a questa Regione, partendo da lavoro ed economia». Prosegue Donatella Tesei ai microfoni dei cronisti: «Ci sarò, ci sarà una squadra all’altezza e governeremo con serietà, determinazione e forza, ciò che ci ha contraddistinto fino ad oggi. Sono anche un po’ spaventata da questo risultato: pensavo ci fosse un buon risultato, ma questo è straordinario». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Elezioni Regionali Umbria 2019: diretta risultati – Come si votasondaggi – candidati (BianconiRicciRubicondiCamuzziCarlettiPappalardoCirillo)

DONATELLA TESEI BOOM ALLE ELEZIONI REGIONALI UMBRIA 2019

Centrodestra boom alle elezioni regionali Umbria 2019 secondo i primi exit poll: i dati di Tecnè – copertura 70% – quotano la candidata Donatella Tesei tra il 56 ed il 60%. Oltre venti punti di distacco da Vincenzo Bianconi, il candidato di Partito Democratico e Movimento 5 Stelle: l’imprenditore si attesta tra il 35 ed il 39%. In terza posizione troviamo Ricci (Civ) tra il 2 ed il 4%. In attesa dei dati reali, possiamo parlare di una grande vittoria della coalizione di Cdx, trainata dalla Lega di Matteo Salvini: il Carroccio è quotato tra il 37 ed il 43%, seguito da Fratelli d’Italia (6-10%) e Forza Italia (4-8%). Le liste civiche collegate alla candidata governatrice invece le troviamo tra il 2 ed il 6%. «27 ottobre 2019, in Umbria stiamo scrivendo una pagina di Storia: grazie», il commento di Salvini sui social network, con tanto di foto con la candidata presidente. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DONATELLA TESEI, CANDIDATA CDX: “NON CERCO POLTRONE”

Elezioni Regionali Umbria 2019, il Centrodestra unito punta su Donatella Tesei per tornare a governare una regione tradizionalmente “rossa”. Avvocato e senatore in quota Lega, l’ex sindaco di Montefalcone ha ricevuto l’appoggio convinto di Forza Italia e Fratelli d’Italia, che si sono spesi in campagna elettorale per tirarle la volata. La 59enne ha spesso sottolineato che molti umbri in passati le hanno chiesto di candidarsi alla presidenza della Regione, decisione presa poiché «l’Umbria, a lungo mal gestita, scivola e sempre più in basso nelle varie classifiche, dal Pil all’occupazione». Una situazione che la Regione non merita, come spiegato da Donatella Tesei ai microfoni di Perugia Today: «Per noi il merito viene prima di tutto, e su quello punteremo. Ridaremo dignità agli umbri, che potranno emergere grazie alle loro capacità e non certo per un’amicizia o una tessera di partito». Molto attiva sui social network, la Tesei ha twittato pochi minuti fa un messaggio diretto agli elettori: «Non hai ancora votato? Forza, manca solo un’ora alla chiusura dei seggi, sei ancora in tempo per cambiare l’Umbria!». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CHI E’ DONATELLA TESEI

Fortemente voluta dal leader della Lega Matteo Salvini, Donatella Tesei è la candidata governatrice della Regione Umbria per la coalizione di centrodestra alle elezioni regionali. Donatella Tesei nasce a Foligno, in provincia di Perugia, da una famiglia di commercianti. Si è laureata in giurisprudenza all’Università di Perugia ed esercita nel Foro di Spoleto oltre ad essere Cassazionista. La carriera politica inizia con l’impegno nella città dove vive, Montefalco, di cui diviene sindaco nella tornata amministrativa del 2009 come espressione della lista civica di centrodestra Gruppo Montefalco. Nel 2014 la riconferma per il secondo mandato alla guida dell’amministrazione cittadina segna un balzo avanti: i 1.561 voti del 2009 diventano 3.379 e compongono una percentuale del 62,8%. Il risultato non passa inosservato, tanto da far parlare di “miracolo rosa”. In occasione delle elezioni politiche del 4 marzo 2018, arriva la candidatura al Senato della Repubblica nelle liste della “Lega – Salvini Premier” per la circoscrizione Umbria. Una volta eletta senatrice, il 21 giugno 2018 diviene presidente della IV commissione permanente (Difesa) di Palazzo Madama.

DONATELLA TESEI, CANDIDATA GOVERNATRICE CENTRODESTRA: PARTITI IN APPOGGIO E PROGRAMMA (REGIONALI UMBRIA)

Indicata con fermezza dal leader della Lega Matteo Salvini, con Donatella Tesei si è coalizzata l’intera compagine di centrodestra. A sostenerla, oltre al Carroccio, ci sono Forza Italia e Fratelli d’Italia, nonché due liste civiche ovvero Umbria Civica e Tesei Presidente. Proprio della lista che porta il suo nome lei stessa ha voluto individuare i componenti selezionandoli tra ex amministratori, sindaci e personalità della società civile come l’editore Angelo Domini o il primario di oncoematologia dell’ospedale di Spoleto Nando Scarpelli. Nel cartello di centrodestra non figura formalmente Cambiamo!, il partito fondato da Giovanni Toti: la formazione non prende parte alla corsa elettorale con una propria lista, ma sostiene ugualmente la candidatura di Donatella Tesei alla guida dell’Umbria.

Doppio slogan per la candidata Tesei che al call in action “Ricostruiamo il futuro” fa seguire il suo nome e la frase “L’Umbria che meriti”. Ma quale Umbria immagina la guida del centrodestra umbro? Innanzitutto quella di una politica che non nasconde se stessa. Fin dalla presentazione ufficiale della sua candidatura a Perugia, nella Città della Domenica, Tesei ha rivendicato il ruolo dei partiti nel progettare il futuro dei territori e nell’operare scelte con il concorso di esperti e tecnici nei vari settori. “Schiena dritta” e “testa alta” sono le espressioni con cui ha incalzato le formazioni partitiche e civiche a suo sostegno. Più caldo di tutti il tema sanità, su cui Tesei polarizza l’attenzione dato che in Umbria il voto regionale del 27 ottobre non scaturisce dal termine naturale della legislatura, bensì dalla sua fine prematura a seguito delle dimissioni della ex governatrice Catiuscia Marini (Pd) dopo lo scossone generato da un’inchiesta sulla sanità umbra. Meritocrazia e politica fuori dagli ospedali, sono le linee guida di Tesei per il rilancio anche reputazionale del sistema sanitario umbro. All’atto pratico, la candidata del centrodestra prende tra l’altro di mira le liste d’attesa per l’accesso alle prestazioni sanitarie e punta al loro abbattimento estendendo gli orari di erogazione dei servizi di diagnostica. Ma nell’Umbria ancora ferita dal terremoto, l’Umbria del Pil che arretra e dell’occupazione che arranca, il riposizionamento economico della regione rappresenta quel che la stessa Tesei definisce “una sfida appassionante e impegnativa”. Fughe di energie da scongiurare, imprese da trattenere snellendo burocrazie e generando opportunità per i giovani formati nelle università umbre sono i “must” del progetto-Umbria di Tesei, che immagina una regione capace anche di rivelarsi attrattiva per i talenti produttivi e intellettuali in arrivo da altri territori. Tecnologie, voglia di puntare su prototipi e innovazione anche con una Fondazione dedicata sono tra i punti caratterizzanti del programma di Tesei. La candidata articola la propria visione dell’Umbria futura entro un mosaico di bellezza, eventi, ambiente, arte e cultura, natura e agricoltura, industria e infrastrutture materiali e immateriali: un sistema complesso, insomma, in cui tutto concorra a innescare una spirale virtuosa rendendo la regione “Terra della felicità”.

DONATELLA TESEI, CANDIDATA GOVERNATRICE CENTRODESTRA: “ECCO PERCHE’ CORRO” (REGIONALI UMBRIA)

“Per il bene dell’Umbria”: così ha risposto Donatella Tesei a chi le chiedeva perché si fosse spinta ad accettare la sfida candidandosi alla guida della sua Regione per la coalizione di centrodestra. E in effetti questa risposta ben si coniuga con la declinazione ideale dell’impegno politico della candidata governatrice che è anche vicepresidente nazionale dell’Associazione Città per la Fraternità. Ispirato al Movimento dei Focolari di Chiara Lubich, l’organismo nato a Rocca di Papa mira proprio a diffondere il principio di fraternità nella politica e nell’attività degli enti locali, tessendo in una rete di reciprocità iniziative, idee e loro traduzione amministrativa. Nella vita privata, Tesei è sposata e madre di due figli. All’attività professionale e all’impegno politico abbina la passione per i vini, prodotto che rende celebre oltre i propri confini Montefalco, la città dove la candidata governatrice vive e di cui è stata sindaco per due mandati. E Tesei ne è testimonial sia come coordinatrice regionale umbra dell’Associazione Città del vino, sia in qualità di membro del Consiglio nazionale delle Città del Vino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA