I MENU’ DI BENEDETTA/ Un menù americano insieme a Margot Sikabonyi. Mercoledì 1° maggio

La puntata di mercoledì 1°aprile de I Menù di Benedetta è ispirato agli States e si intitola “Viaggio in America”. Tra i piatti:baking Soda Biscuits,muffins ai mirtilli e Mississipi mud cake

02.05.2013 - La Redazione
benedetta-parodi-4
Bendetta Parodi (Infophoto)

Viaggio in America con “I menù di Benedetta” andata in ora ieri 1 maggio su LA7. Primo ospite nella cucina della conduttrice è l’attrice Margot Sikabonyi, interprete della fortunata serie tv “Un medico in famiglia”.Menù d’oltreoceano quello che è stato proposto: baking soda biscuits e waldorf salad, spezzatino pellerossa, poi muffins ai mirtilli per “sotto a chi torta”, e il menù “salvacena” in 7 minuti prima del telegiornale.

Margot Sikabonyi ha scherzato sulle sue origini. Mamma canadese, padre ungherese, ma nata a Roma e romana in tutti i sensi a partire dall’accento. Parla due lingue, dopo aver interrotto lo studio dell’ungherese per mancanza di tempo.I Baking Soda Biscuits sono biscotti che vengono consumati in particolari ricorrenze, come la Festa del Ringraziamento. Piatto anglosassone tipico è entrato nella cultura culinaria internazionale e ha il pregio di una veloce esecuzione. Gli ingredienti sono semplici: 250 grammi di farina, 100 grammi di margarina, un cucchiaino di sale e uno di zucchero, 180 grammi di latte, una bustina di lievito.

Benedetta e Margot lavorano assieme nella preparazione della ricetta, seguendo l’assemblaggio degli ingredienti come presentato. L’impasto morbido ottenuto, è stato disteso su un piano fino a raggiungere lo spessore di 3 centimetri, per venire poi tagliato con un coppa pasta dal diametro di 5 centimetri. Il passaggio in forno è per 10-15 minuti a 230°. Sono ottimi come accompagnamento agli arrosti.La Waldof salad è il secondo piatto del menù di oggi. Gli ingredienti: sedano, un grappolo d’uva, una mela, gorgonzola e noci. Il sedano è stato tagliato in piccoli pezzi, come la mela e gli acini d’uva, e mischiati in una boule di vetro. Successivamente sono stati aggiunti il gorgonzola sempre a tocchetti, e le noci private del gheriglio.Per la salsa di condimento sono stati necessari: un cucchiaio di senape, due cucchiai d’aceto, uno yogurt, sale e pepe quanto basta e una tritata di prezzemolo. Il tutto emulsionato e incorporato agli altri ingredienti.

Per il momento del “Sotto chi torta” è tornato in studio Davide, alunno delle superiori che ha rallegrato Benedetta con una simpatica poesia. Assieme hanno preparato i muffins ai mirtilli, illustrando passo per passo la ricetta che prevede come ingredienti 1 uovo, 125 grammi di zucchero, 60 grammi di burro, 250 grammi di farina, 250 millilitri di latte, sale, 3 cucchiani di lievito e 125 grammi di mirtilli passati nella farina.,Uovo, zucchero, farina e burro sono montati assieme e successivamente vengono aggiunti il latte, un pizzico di sale, 3 cucchiaini di lievito e per ultimi i mirtilli. Rocambolesca l’operazione di trasferimento dell’impasto nelle formine da forno con le solite uscite della conduttrice nell’utilizzare gli strumenti meno appropriati. Una volta disposti su una placca da forno, i muffins sono stati infornati per mezz’ora a 180°.

La tavola per la cena d’oltreoceano è stata pensata in stile” on the road”. Piatti colorati, tovaglia ricavata da un cartoncino per dare l’idea delle nervature del legno. Targhe automobilistiche come sottobicchieri.Lo spezzatino Pellerossa si chiama in questo modo non per la presenza del pomodoro tra gli ingredienti, ma per l’appartenenza alla cultura culinaria indiana dove al posto del manzo veniva e viene impiegato il cervo.Gli ingredienti: una cipolla, olio, una carota, un gambo di sedano, 500 grammi di manzo, bacche di ginepro, sale quanto basta, 500 grammi di patate novelle e brodo. La preparazione non è stata complessa. Benedetta ha messo in pentola per il soffritto classico una cipolla, carota e sedano, e poi il manzo tagliato a bocconcini generosamente passato nella farina. Dopo aver fatto rosolare il tutto, ha aggiunto le bacche di ginepro schiacciate e un cucchiaio di farina per ottenere una salsa cremosa.

Ha salato, aggiunto le patate novelle e due mestoli di brodo. Dopo due ore di cottura il prodotto finale è “sontuoso” e pronto da essere servito con i biscuits preparati in precedenza. 

L’intervento dello specialista ha visto il ritorno di Laurel Evans, food blogger e esperta in dolci americani. La torta che ha realizzato è stata la “Mississipi mud pie”, un dolce al cioccolato ricchissimo oltre che singolare, perchè nel colore richiama il fango del famoso fiume americano. La base è simile a quella della Cheese Cake anche se preparata con 400 grammi di frollini al cioccolato polverizzati nel robot, con l’aggiunta di 150 grammi di burro fuso e 2-3 cucchiai di zucchero. Con l’impasto ottenuto, Laurel ha realizzato la base rivestendo fondo e bordo di una tortiera, messa in freezer per 10 minuti e poi passata in forno per 8 minuti.

Per la preparazione della crema sono stati impiegati: 120 grammi di zucchero, 40 grammi di amido di mais, 30 grammi di cacao, sale, 4 tuorli d’uovo incorporati assieme a freddo con 700 millilitri di latte. Il tutto è stato portato a ebollizione per ottenere un giusto addensamento e aggiunti ancora 30 grammi di burro fuso e 170 grammi di cioccolato fondente sempre fuso. Una volta unita la crema alla base, la torta deve riposare in frigo per almeno 5 ore prima di essere completata con panna montata ed essere servita.Hot dog impanati in farina di grano e mais e frittelline preparate al volo hanno concluso la puntata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori