Che trucco! / Ombretti e sfumature, ecco il “Bird of paradise”. Puntata di giovedì 23 maggio

- La Redazione

L’ospite della puntata di giovedì 23 maggio della trasmissione “Che trucco!”, condotta da Tamara Donà, è Maddalena, una ragazza di 18 anni che vuole usare meglio gli ombretti

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

L’ospite della puntata di giovedì 23 maggio della trasmissione “Che trucco!”, condotta da Tamara Donà, è Maddalena, una ragazza di 18 anni che viene da Nogara in provincia di Verona, che chiede un aiuto per imparare ad utilizzare al meglio gli ombretti e soprattutto per fare bene le sfumature. In questa puntata, quindi, a cercare di soddisfare a pieno le richieste della giovane, c’è il make-up artist della maison francese Dior, Davide Frizzi. La cosa curiosa di questa puntata è che Maddalena è la figlia di Davide Frizzi e per lei propone un trucco basato su un gioco e tripudio di colori ottenuto con il blu associato al bluette ed al turchese. Un trucco che viene scelto in relazione della pelle abbastanza chiara di Maddalena, ai suoi capelli biondi ed al colore celeste dei suoi occhi. Il make-up che sta per essere eseguito viene chiamato “Bird of paradise blu”. Il primo prodotto che viene utilizzato è una matita blu per occhi di tipologia waterproof e quindi molto resistente anche all’acqua, con mina morbida in maniera tale che sia molto semplice da sfumare. La matita viene applicata sulla parte inferiore della palpebra stendendola bene ed ottenendo una linea piuttosto spessa. A questo punto si prende la matita nella sua parte inferiore e quindi si va a sfumare la linea di colore appena applicata. In questo modo siamo andati a creare quella che è la struttura e la base del make-up.

Fatto ciò si va a prendere un ombretto singolo e nello specifico nella tonalità blu pavone, quindi un blu molto vivo ed intenso. Per farlo rendere al meglio si va ad applicarlo inumidito. Per fare ciò occorre prendere un dischetto di cotone, bagnarlo leggermente e quindi con tamponare su di esso l’applicatore presente nella confezione dell’ombretto. A questo punto si prende il prodotto con l’apposito applicatore e quindi, andando a tamponare, lo si va ad immettere sulla striscia di colore precedentemente ottenuta, assicurandosi di coprire l’intera palpebra. Con un pennello, poi, si applica un ombretto a cinque colori ovviamente tendenti sull’azzurro e sul blu. Si incomincia ad usare la tonalità più scura che deve essere sfumato nella zona centrale della palpebra. Poi, sempre con lo stesso pennello, si prende il colore che si avvicina ad un sorta di turchese che deve essere applicato nella parte centrale dell’occhio anche se più alta ed ossia nell’arcata. Bisogna cercare di sfumarlo andando a salire verso le sopracciglia. In questa maniera si è andati a creare un mix di blu che parte da quello basso senza dubbio più intenso fino per poi andare a salire sfumando e quindi trovando un blu più tenue. Poi si prende sempre dallo stesso ombretto a cinque colori e con il medesimo pennello, l’azzurro che invece essere applicato nella parte più esterna della palpebra sempre però rimanendo all’interno di essa e dell’arcata.

A questo si va a costruire la base del trucco che in questo caso si è voluto costruire volutamente alla fine. Si parte con il classico illuminante che in questo caso oltre che creare la luce viene utilizzato nella parte immediatamente inferiore all’occhio proprio per schiarirla e pulirla. Una volta applicata si prende un pennello e si stende il prodotto, proprio come se lo si volesse sfumare. Ora si va a riprendere la matita che ricordiamo essere di colore blu con cui si va a definire tutta la parte inferiore dell’occhio, per una linea che deve essere più spessa verso la fine e sottile nella parte centrale. A questo punto si prende un pennello sottile, lo si va ad inumidire nel dischetto di cotone e quindi si va prendere il colore blu pavone che ricordiamo essere ovviamente un ombretto. Con questo pennello si va a definire l’occhio andando a ripassare sopra il tratto fatto poco prima con la matita nella parte inferiore dell’occhio. In questa maniera si ottiene un colore molto più intenso, proprio come nella parte superiore.

Con il pennello piccolo si aggiunge un tono verde acqua presente nella confezione dell’ombretto a cinque colori e si va a dare luce nella parte superiore dell’occhio, praticamente nella parte alte ed ossia nell’arcata. Occorre sfumarlo per ottenere un tonalità molto leggera e tenue. Si passa a prendere l’eyeliner di colore nero e lo si applica. Quindi si riprende la matita blu e la si mette bella parte interna dell’occhio. Infine, si va ad applicare un mascara volumizzante applicabile a zig zag. Si prende il prodotto diviso in due parte ed ossia fard e cipria – terra abbronzante e con un pennello grande si mette le tonalità cipria – terra sul viso. Poi con un pennello più piccolo si prendono quelle rosate e lo mettiamo sulla guancia andando a sfumarlo verso l’esterno. Per le labbra, infine, rossetto brillante morbido di color rosa e gloss incolore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori