Coppie / E se lei avesse 40 anni più di lui?

- La Redazione

Il nuovo sovraintendente alla Scala, Alexander Pereira ha 66 anni e l'entusiasmo di un ragazzino, la sua giovane moglie brasiliana, 26. Che effetto farebbe se i ruoli fossero invertiti?

Pereira-girlfriend Pereira

“Qual’è la misura della parità?” si chiede Rita Querzè sul blog di Corriere.it, La 27a ora. C’è chi la vede nel numero di donne presenti nei consigli di amministrazione, chi nel numero di ore che i mariti passano, rispetto alle mogli, a pulire e riordinare in casa. 

Ma c’è una foto di questi giorni che sembra rispondere alla fatidica domanda. L’immagine del nuovo sovrintendente alla Scala, Alexander Pereira, 66 anni a ottobre, accanto alla moglie Daniela Weisser De Sosa, ex modella, oggi studentessa ventiseienne. Pereira ha in realtà le carte in regola per risultare simpatico, ha l’aria di un signore distinto – dice la Querzè- con l’entusiasmo di un bambino di fronte a una nuova avventura. Un ritratto assolutamente piacevole.

Ma se al suo posto ci fosse una donna qualunque, con le stesse caratteristiche e senza i benefici del botulino o di una sosta ricorrente dal chirurgo, quali sarebbero le reazioni? Se lui avesse 26 anni, un fisico scolpito e abbronzato, e lei 40 in più, con i capelli ingrigiti dal tempo, le rughe di ordinanza e qualche chilo di troppo che effetto farebbe? Se mai le foto di una simile coppia faranno lo stesso effetto, la parità sarà raggiunta. 

E’ vero che negli ultimi tempi di donne del mondo dello spettacolo che collezionano fidanzati molto più giovani di loro ce ne sono parecchie, dalla solita Demi Moore, a Madonna, alla nostra Barbara D’urso, ecc…ma non si tratta di donne con un aspetto ordinario, bensì di signore che possono investire in  trattamenti estetici sostanziosi, che permettono loro di superare i 50 senza dimostrarli minimamente.“Insomma- conclude l’articolo- se la misura ce la dà il signor Pereira, la parità ha da venire. Speriamo si spicci. E arrivi in tempo per i nostri sessant’anni.”

Difficile fare affidamento su questo genere di parità che, come pure in altri “settori”, deve fare i conti con  secoli di tradizione e una sensibilità poco disposta a rimettersi in gioco.  







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie