Torte d’Autore / La torta per una bimba che teme le api. Lunedì 15 luglio

- La Redazione

In questa puntata Paola deve aiutare una mamma la cui bimba ha paura degli insetti. La cake designer decide di creare una simpatica ape in pasta di zucchero da mettere sopra la torta

torte_dautore_3
Una delle torte di Paola Azzolin

Nella puntata di lunedì 15 luglio della trasmissione Torte d’autore (in onda dal lunedì al venerdì alle 14.30 su La5), la cake designer Paola Azzolina deve soddisfare la richiesta di Laura, che vuole far capire alla propria bambina che gli insetti, di cui lei ha paura a tal punto dal non voler uscire di casa, non sono cattivi ne pericolosi. Insomma Laura vorrebbe un’idea per una torta che renda gli insetti più simpatici alla propria piccola. 

Per venire incontro a questa richiesta Paola ha pensato di realizzare un vassoio coperto di bianco e di forma quadrata perché da luce, sul quale verrà costruita in 3D una ape abbastanza grande, con due occhioni spiritosi con pungiglione, ali e tutto il resto. I colori utilizzati saranno il giallo con delle strisce marrone per il corpo, mentre le ali saranno di colore azzurro. 

Si parte con la realizzazione di questa torta: una delle due assistenti di Paola comincia a stendere la pasta di zucchero nera per poi ritagliarla ed ottenere alcuni dei dettaglie della nostra “ape in 3D”.
L’altra assistente occupa della preparazione del pungiglione, delle zampette e delle ali. Tutte le varie forme tridimensionali vengono ottenute con la medesima tecnica, ottenendo prima dalla pasta una sfera grande e precisa, per poi lavorarla a seconda della forma da ottenere.

Si passa alla preparazione delle farciture e nello specifico si va a preparare una ganache al cioccolato bianco. Viene ricordato come la crema ganache al cioccolato bianco sia una tipica preparazione di origine francese, preparata con miscela di panna e cioccolato a pezzi. Per effettuare la preparazione della ganache al cioccolato bianco sarà sufficiente mettere all’interno di un forno a microonde sia il cioccolato bianco che la panna. Chiaramente la panna deve essere tirata fuori dal forno prima che possa andare in ebollizione, mentre il cioccolato va tirato fuori quando assumerà una consistenza liquida. 

Una volta fatto ciò e quindi avendo il cioccolato in una forma semi liquida, si va a versare al suo interno la panna e si comincia a miscelare fino a che non si ottiene un composto vischioso. Completata questa fase, occorre far freddare il composto per un paio di ore. 

Come torta si opta per una quattro quarti al cacao che è stata ottenuta in una forma rettangolare, e divisa in tre dischi. La quattro quarti è un dolce soffice e profumato con uova, farina, zucchero e burro, tutti nella stessa quantità. Si prende il primo disco e lo si comincia a lavorare per renderlo sagomato opportunamente, soprattutto nella parte superiore che deve essere il più levigata e liscia possibile. Lo stesso si fa con gli atri due dischi. 
Adesso si passa alla farcitura, mettendo uno strato di ganache al cioccolato bianco nel mezzo di due dischi. Una volta farcita perfettamente la torta, si va a posizionare su quest’ultima la sagoma dell’ape e si inizia ad intagliare il contorno.

Una volta ritagliata la sagoma si può passare al modellamento eseguendo il cosiddetto tutto tondo, smussandone gli angoli anche per dare una maggiore idea e sensazione di figura tridimensionale. Fatto ciò non resta che stuccare la torta sempre utilizzando la ganache al cioccolato bianco.

Per farcire e stuccare la torta al meglio, è consigliabile utilizzare la spatolina che per lo scopo si mostra essere uno strumento molto utile. Dopo averla stuccata e prima di procedere con la copertura per mezzo della pasta da zucchero, la torta deve essere tenuta una mezz’oretta in frigorifero per dargli maggiore consistenza.

La prossima fase è quella delle decorazione anche perché le sue assistenti hanno già preparato i vari pezzi di cui è composta la torta 3D a forma di ape. Dunque, si prende dal frigo la torta, la si mette sul vassoio appositamente preparato per lo scopo, si adagia su di essa la copertura con la pasta gialla. La si va a sagomare opportunamente aiutandosi con le proprie mani, poi si applicano sopra delle fasce di marrone grazie all’uso della colla edibile.

Viene anche usata la gomma adragante, ossia un additivo per mezzo del quale addensare gli sciroppi o le paste per la decorazione. Ora non resta che andare a comporre i vari pezzi che compongono l’ape in 3D con dei salsicciotti molto fini creati per ricreare i contorni alle varie parti. Per fissare il tutto viene utilizzata la ghiaccia reale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori