Bellezza / La preoccupante moda delle gambe magrissime

- La Redazione

Spopola in America la moda del “thigh gap”, lo spazio tra le cosce come segno distintivo di estrema magrezza. Tuttavia i chili in eccesso non c’entrano e i nutrizionisti lanciano l’allarme

modella-magra
Un esempio di "Barbie box"

Una moda proveniente dagli USA ma che sta prendendo piede anche in Europa, a partire dalla Francia, dove gli esperti hanno lancato l’allarme: il thigh gap, ossia “lo spazio tra le cosce” che, secondo le adolescenti sarebbe un segnale di magrezza e di conseguenza, di bellezza. Ma non è del tutto vero.

Aldilà del fatto che il canone della magrezza possa essere sinonimo di avvenenza, il thigh gap, detto anche “Barbie box”, dalla conformazione della famosa bambola, non dipende dai chili in eccesso ma dalla forma del bacino, che quando è particolarmente largo permette di avere quel segnale distintivo tanto desiderato.

Come spesso accade in qusti casi si tratta di una moda che preoccupa dietologi e nutrizionsti, secondo i quali potrebbe sfociare in casi di anoressia. Sui social network,da Twitte r ai vari forum, si inneggia al tigh gap, con guide pratiche ed esercizi di fitness mirati. 

“Ho recentemente visitato una ragazza alta 1,60 metri che pesava 38 chilogrammi e che era angosciata dal fatto che le sue cosce si toccavano”, osserva uno psichiatra parigino.

“Se il thigh gap è troppo marcato, significa che la giovane sta perdendo massa muscolare e sta mettendo in pericolo la sua salute”, sostiene la nutrizionista Fanny Nouet, mentre per la specialista dei comportamenti alimentari, Veronique de Saint Front, “questo criterio è stigmatizzante sia per le donne magre che per le più robuste”. 

E aggiunge: “Pubblicare su internet questo genere di foto è un modo per entrare in competizione e sentirsi valorizzate”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori