Tumori e gravidanza, ci sono correlazioni?/ Nuovi studi e informazioni dalla fertilità ai farmaci

Purtroppo ci sono ancora molte correlazioni tra i tumori e la gravidanza, questo è stato l’argomento centrale all’interno della sessione dell’Aiom

29.11.2018 - Matteo Fantozzi
Ginecologo contro legge di bilancio
Ginecologo contro legge di bilancio (Pixabay)

Purtroppo ci sono ancora molte correlazioni tra i tumori e la gravidanza, questo è stato l’argomento centrale all’interno della sessione dell’Aiom (Associazione italiana di oncologia medica) dove si è parlato di prospettive ed eventuali rischi. Una donna su mille/duemila gravidanze si trova a dover ricevere una diagnosi oncologica. Dall’altra parte invece c’è chi ha dovuto curare un cancro e proprio per questo ha subito gli effetti collaterali dell’infertilità. Il Direttore dell’Unità di Fertilità e procreazione in oncologia dello Ieo di Milano, Fedro Alessandro Peccatori, ha spiegato, come pubblicato da La Repubblica, che: “Nelle donne che hanno avuto una pregressa neoplasia la gravidanza successiva non è associata a un aumento del tasso di malformazione del feto. Però se la gravidanza si verifica prima di un anno dalla fine dei trattamenti c’è il rischio di avere dei neonati più piccoli per l’età gestazionale e un’incidenza più alta di parti prematuri“.

Tumori e gravidanza, ci sono correlazioni? Avere un figlio dopo un cancro

Tra le correlazioni tra tumori e gravidanza c’è anche la paura di una donna che ha avuto un cancro a mettere al mondo un bambino. Fedro Alessandro Peccatori sottolinea: “Non aumenta il rischio di recidive e non peggiora gli esiti oncologici, nonostante la gravidanza sia associata a livelli di estrogeni circolanti davvero molto elevati. Si tratta di un’evidenza decisamente importante nel campo dell’oncofertilità che non viene ancora del tutto metabolizzata dai medici“. Infatti circa un oncologo su tre sconsiglia, e sbaglia a farlo, la gravidanza alle donne che hanno avuto tumori ormono-responsivi come per esempio il cancro mammario. Fin dal 2014 uno studio internazionale ha fornito dati davvero precisi sulle probabilità di poter ottenere una gravidanza in tutte le donne con questo tipo di tumore. Ora la tecnologia porterà a capire invece l’impatto delle tecnice di fecondazione assistita sia per l’efficienza che per la prognosi oncologica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA