DOVE SI MANGIA PIÙ CIOCCOLATO?/ Ecco la top 5 dei Paesi più golosi al mondo

- Manuela Falchero

A guidare la classifica è, senza sorprese, la Svizzera, seguita da Germania, Irlanda, Regno Unito e Norvegia. L’Italia rincorre più a distanza

Cioccolato tavolette pixabay1280 640x300
Foto di Enotovyj da Pixabay

La Svizzera si conferma la regina del cioccolato. E non soltanto sul fronte della produzione. Sono infatti proprio i cittadini elvetici a fare segnare i più alti consumi al mondo di tavolette e praline: con 8,9 kg pro capite all’anno la Confederazione guida la golosa classifica, superando nettamente la vicina Germania che con i suoi 7,8 kg rappresenta comunque un quarto del mercato europeo occidentale del cioccolato.

A seguire, si posizionano a pari merito Irlanda e Regno Unito, i cui cittadini gustano 7,3 kg di cioccolato a testa ogni anno. In particolare – segnala una recente indagine di Mintel – i britannici sembrano letteralmente conquistati dal cibo degli Dei: un cittadino su sei, pari a circa 8 milioni di persone, consuma infatti cioccolato ogni giorno, mentre solo un risicato 5% dichiara di non mangiarne mai. A chiudere la top five dei Paesi più ghiotti, con 6,6 kg pro capite, è infine la Norvegia, dove, per incoraggiare un consumo sano di cioccolato, l’industry del settore propone una vasta gamma di confezioni, consentendo così ai consumatori di scegliere in base non solo ai loro desideri, ma anche ai loro obiettivi di salute.

E l’Italia? I nostri connazionali consumano 4 kg a testa all’anno dando vita a un mercato che genera un giro d’affari stimato in 2,5 miliardi di euro. Un risultato di tutto rilievo, trainato anche dagli ordini online: secondo le rilevazioni di Just Eat, app leader nella consegna di cibo a domicilio, nel nostro Paese durante il 2019 sono state ordinate oltre 12 tonnellate di cioccolato, pari a 120.000 tavolette da 100 grammi. Numeri che sanciscono il forte amore degli italiani verso il cacao, confermato peraltro anche nel corso del lockdown: nel solo periodo marzo-aprile 2020 infatti sono stati ordinati oltre 2.500 chili di cioccolato, con una crescita del +20% rispetto al periodo pre-Covid. E questo nonostante molti ristoranti abbiano dovuto rimanere chiusi durante la quarantena.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA