Draft Nba 2020/ Anthony Edwards n° 1 a Minnesota, per Nico Mannion…

- Claudio Franceschini

Diretta draft NBA 2020: Anthony Edwards prima scelta assoluta ai Minnesota Timberwolves, ecco anche le altre scelte di spicco e il destino di Nico Mannion.

Anthony Edwards Georgia lapresse 2020 640x300
Diretta draft NBA 2020: Anthony Edwards sarà la prima scelta assoluta? (Foto LaPresse)

DIRETTA DRAFT NBA 2020: ECCO LE PRINCIPALI SCELTE

Nella notte italiana si è svolto il Draft NBA 2020, condizionato inevitabilmente dalle misure di sicurezza contro il Coronavirus. La cerimonia dunque è stata diversa dal solito, oltre che in ritardo di circa cinque mesi, ma non cambia la sostanza: il Draft NBA 2020 come sempre ha messo al centro le future stelle del basket mondiale. La prima scelta è andata come previsto: i Minnesota Timberwolves hanno chiamato Anthony Edwards, che era il nome considerato più papabile. Tra le altre primissime scelte, James Wiseman è andato ai Golden State Warriors alla 2, LaMelo Ball con il numero 3 finisce a Charlotte. C’era anche un pizzico d’Italia grazie a Nico Mannion, che a dire il vero ha dovuto aspettare molto più del previsto, ma alla fine è finito a Golden State con la 48. Sempre a proposito di ragazzi che in Italia conosciamo già piuttosto bene, c’era anche Paul Eboua, cresciuto nella Stella Azzurra e lo scorso anno a Pesaro, tra i candidati al Draft NBA 2020, tuttavia non è stato scelto e di conseguenza adesso cercherà un contratto per il training camp. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA DRAFT NBA 2020: ALLE ORE 2 ITALIANE VIA ALLE SCELTE

Cresce l’attesa per la diretta del draft NBA 2020. Alle ore 2 italiane di giovedì 19 novembre gli appassionati di basket americano vivranno la prima grande notte della stagione 2020/21, le scelte delle franchigie sui prospetti che potrebbero rappresentare i volti nuovi del basket del futuro. Fa sempre grande scalpore la prima scelta, considerata storicamente quella più promettente nonché il talento numero uno da tenere d’occhio nella nuova stagione. Un italiano non viene chiamato al primo giro del draft da 12 anni, nel 2008 era stato Danilo Gallinari, terzo azzurro dopo Andrea Bargnani e Marco Belinelli nei due anni precedenti. Stavolta potrebbe toccare a Nico Mannion, figlio della star americana del basket Pace Mannion ma nato in Italia, a Siena, dove il papà ha incontrato sua madre Gaia. Stella dei Pinnacle High School di Phoenix e successivamente degli Arizona Wildcats, potrebbe essere la sorpresa del draft anche se gli esperti non lo accreditano come possibile scelta al primo giro. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA DRAFT NBA 2020: CHI SARÀ LA PRIMA SCELTA ASSOLUTA?

La diretta del draft NBA 2020 è arrivata: alle ore 2:00 della mattina italiana di giovedì 19 novembre assisteremo alle 60 chiamate (30 per ciascuno dei primi due giri) che Adam Silver, il commissioner della Lega, effettuerà associando i prospetti che si sono dichiarati eleggibili alle squadre che, ordinate dalla lottery, potranno selezionare i talenti in uscita dai college Usa o dalle varie società nel mondo. C’è anche un po’ di Italia con la presenza di Nico Mannion, che sarà sicuramente scelto al primo giro ma potrebbe finire fuori dalla Top Ten; sicuramente i nomi per le prime scelte assolute sono altre, e ora andremo a vederle. Ricordiamo che a chiamare per primi saranno i Minnesota Timberwolves, seguiti dai Golden State Warriors e poi ancora dagli Charlotte Hornets; almeno le prime due franchigie sembrano voler optare per scambiare la loro scelta e puntare su giocatori già pronti. Diciamo anche, per completezza di informazioni, che durante la diretta del draft NBA 2020 verranno ufficializzate anche le trade (scambi) di cui abbiamo già avuto notizia nelle scorse ore; dunque tuffiamoci subito nell’atmosfera della notte di Brooklyn per scoprire quello che succederà.

DRAFT NBA 2020 IN DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA CERIMONIA

La diretta tv del draft NBA 2020 è riservata in esclusiva ai soli possessori di un abbonamento alla televisione satellitare: i canali sono infatti Sky Sport Uno e Sky Sport NBA, con commento in lingua italiana e rispettivamente ai numeri 201 e 206 del vostro decoder. In assenza di un televisore sarà possibile seguire l’evento anche con il servizio di diretta streaming video, grazie all’applicazione Sky Go che si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, senza costi aggiuntivi. La diretta streaming video, in aggiunta, sarà disponibile anche su NOW Tv.

DIRETTA DRAFT NBA 2020: IL CONTESTO

Sono tre i nomi che nel draft NBA 2020 dovrebbero contendersi la prima scelta assoluta: al momento i favori del pronostico vanno a Anthony Edwards, una guardia con cui Minnesota avrebbe subito punti nelle mani. Tuttavia non partono battuti il lungo James Wiseman e soprattutto LaMelo Ball, il fratello di Lonzo che era stato chiamato dai Los Angeles Lakers – poi scambiato a New Orleans per arrivare a Anthony Davis – e figlio di quel Lavar che continua a essere il motivo principale per cui anche il playmaker che è finito a giocare in Australia si trascina tanti dubbi. Vero è che LaMelo è un talento naturale, con grandi doti nel passaggio e capacità di realizzazione; se però non venisse scelto dai Wolves, difficilmente gli Warriors punterebbero su di lui avendo già a roster un certo Steph Curry.

Che tornerà a pieno regime, insieme a Klay Thompson: ci siamo dimenticati che questa squadra ha “tankato”, volente o meno, per i lunghi infortuni delle sue stelle, ma che si ripresenterà a dicembre (quando inizierà la stagione) più forte di prima. Potrebbe appunto scambiare la sua seconda scelta per arrivare a un giocatore più pronto; così possono fare i Lakers campioni in carica, a maggior ragione se chiameranno con la numero 28. I gialloviola hanno già portato in California Dennis Schroder, ideale sesto uomo che lascia intendere come Rajon Rondo (già uscito dal contratto) non rifirmerà. A proposito di scambi: il botto lo ha fatto Phoenix prendendo Chris Paul con Ricky Rubio nuovamente scambiato, mentre Milwaukee ha cambiato pelle con Jrue Holiday e Bogdan Bogdanovic e Houston è nei guai perché James Harden ha richiesto ufficialmente la trade, e Russell Westbrook senza il Barba resterebbe malvolentieri. Prima però la diretta del draft NBA 2020: non vediamo l’ora…

© RIPRODUZIONE RISERVATA