Drusilla Gucci/ “Nessun flirt con Damiano David. Il film sulla mia famiglia? Noioso”

- Elisa Porcelluzzi

Drusilla Gucci, dopo L’Isola dei famosi 2021, aspetta un amore “disinteressato” al suo cognome. E boccia il film con Lady Gaga sulla sua famiglia.

Drusilla Gucci
Drusilla Gucci (Instagram)

Drusilla Gucci, 27 anni, si è fatta conoscere con la sua breve partecipazione all’Isola dei famosi 2021. La giovane erede della famiglia Gucci ha accettato di partecipare al reality perché è stata la prima proposta in televisione. Nonostante sia rimasta poche settimana sulle spiagge dell’Honduras, Drusilla è convinta di essere tornata vincitrice: “A me delle liti non fregava niente. Giocare in sottrazione mi ha fatto vincere la mia personale sfida contro la timidezza”, ha confessato sulle pagine del settimanale Chi, intervistata da Gabriele Parpiglia nella villa di famiglia a Fiesole. Drusilla è laureata in lingue e letterature straniere, sta frequentando un master in garden design, ma sogna di diventare scrittrice: “Sono introversa, godo molto quando scrivo”. A parte la passione per le ossa, la giovane Gucci non ha scheletri negli armadi: “La mia fedina penale è pulita sono anche abbastanza noiosa”.

Drusilla Gucci: boccia il film sulla sua famiglia con Lady Gaga

Per Drusilla Gucci il suo cognome non ha alcun peso: “È un cognome che fa parte della superficie. Io non mi sono mai sentita l’eletta o la privilegiata rispetto agli altri. Odio che si avvicina per il mio cognome”, ha detto a Chi. Anzi, nonostante la giovane età e la discendenza, Drusilla è sempre stata sempre indipendente: “Ho lavorato come modella e ho vissuto tanto all’estero, con piccoli lavoretti, senza gravare sulla mia famiglia”. Per quanto riguarda la sua vita privata, Drusilla ha rivelato di avere avuto poche relazioni, ma tutte durature: “Hanno scritto che ho avuto una storia con Damiano dei Maneskin. Fake news… purtroppo. Ho avuto tre storie lunghe e una convivenza in California, quando ho vissuto negli States una non. Ora aspetto un amore “disinteressato” al mio cognome”. La giovane Drusilla si è anche espressa duramente sul film con Lady Gaga e Al Pacino su Maurizio Gucci e Patrizia Reggiani, mandante dell’omicidio del marito: “Che noia ricamare ancora su quell’omicidio. È un interesse non richiesto: sarebbe stato più idoneo raccontare come la mia famiglia partendo da zero sia arrivata in capo al mondo. Invece siamo sempre all’estranea che ha ordinato l’uccisione di un uomo. Un orribile fatto di cronaca nera non degno di una narrazione cinematografica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA