Ecobonus Auto 2022/ Fondi in esaurimento: quanto è rimasto da sfruttare?

- Danilo Aurilio

L’Ecobonus Auto 2022 è stato un grande successo ed è giunto quasi al termine. Ecco qual è la situazione attuale

Rincari benzina
Rincari carburanti ai benzinai (LaPresse, 2022)

Da quando la piattaforma governativa ha aperto l’accesso all’Ecobonus auto per il 2022, i fondi sono giunti quasi al termine. Infatti, basterebbe vedere l’infografica per comprendere quanto manca al termine degli incentivi.

Incentivi che sono andati letteralmente a ruba, tanto che il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo in evidenza che dopo aver terminato i fondi per comprare le moto, anche quelli per acquistare le vetture diesel e benzina sono quasi finiti.

Ecobonus per auto 2022: requisiti per accedervi

Tra la guerra in Ucraina e i danni economici subiti a causa della pandemia da Covid-19, lo Stato italiano ha sancito una serie di bonus per poter agevolare economicamente, molte famiglie italiane con la finalità di poter comprare e realizzare dei “sogni”.

Complessivamente, durante l’anno 2022 il Governo italiano ha disposto 650 milioni di euro da suddividere per veicoli e categorie. Ad esempio,  la categoria M1 prevede 615 milioni così distribuiti:

  • 220 Milioni di euro per la fascia 0-20 (elettriche);
  • 225 Milioni di euro per la fascia 21-60 (ibride plug – in);
  • 170 Milioni di euro per la fascia 61-135 (endotermiche a basse emissioni).

Il resto dei fondi dell’Ecobonus per auto 2022 destinato a coloro che vorrebbero acquistare sia ciclomotori che motocicli (facente parte della categoria L1 e, L2 e, L3 e, L4 e, L5 e, L6 e, L7 e) e veicoli commerciali che rientrano nella categoria N1 ed anche N2.

L’incentivo massimo ottenibile dall’ecobonus per auto 2022 è pari a 5 mila euro, il cui importo però, può variare in base al modello e alla possibilità di rottamare o meno un vecchio veicolo.

Per constatare quel che è stato detto, sul sito web Ecobonus del Ministero dello sviluppo economico, è presente la nota infografica in cui si evince quanti fondi sono rimasti in base alla categoria.

La disponibilità è suddivisa in colori, dove verde ha una capienza superiore al 25% totale, giallo inferiore al 25% ma più di 2000,00€ ed infine rosso, il cui fondo residuo è meno di di 2000,00€.





© RIPRODUZIONE RISERVATA