FIAT/ Fiat chiude il 2009 in perdita. Il cda propone 237 milioni per i dividendi

- La Redazione

Fiat ha reso noti i dati dell’ultimo quadrimestre del 2009, chiuso con una perdita netta di 800 milioni di euro e che include un impatto di 0,6 miliardi derivante da oneri atipici

Fiat_LogoR375_03nov08

FIAT – Il gruppo Fiat ha reso noti i dati dell’ultimo quadrimestre del 2009, chiuso con una perdita netta di 800 milioni di euro e che include un impatto di 0,6 miliardi derivante da oneri atipici. Nel 2008, l’utile netto era stato di 1,7 miliardi di euro.

I risultati sono stati approvati oggi dal Cda di Fiat che propone un dividendo complessivo per le 3 categorie di azioni di 237 milioni, escludendo le azioni proprie. Il gruppo Fiat chiude il 2009 con un utile della gestione ordinaria di 1,1 miliardi di euro, con un forte contributo del business delle automobili.

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SU FIAT CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Il gruppo Fiat si aspetta per il 2010 ricavi in crescita fra il 3% e il 6%, un utile della gestione ordinaria di 1,5 miliardi di euro e un indebitamento netto inferiore a 5 miliardi. L’indebitamento netto industriale è stato ridotto, a fine 2009, a 4,4 miliardi di euro (5,9 miliardi di euro alla fine del 2008) e la liquidità è aumentata significativamente a 12,4 miliardi di euro (3,9 miliardi di euro nel 2008). Il dato relativo all’indebitamento è migliore del target.

Al momento il titolo Fiat a Piazza Affari segna un rialzo dello 0,8% circa a quota 9,98 euro per azione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori