BENZINA/ Ancora aumenti per il carburante: la verde supera 1,47 euro a litro

- La Redazione

Ancora aumenti per il prezzo della benzina

Benzina_EuroR400
I prezzi della benzina

Nuova raffica di aumenti, vacanze di Natale salate. Prodotti petroliferi in rialzo sui mercati e conseguente rialzo del prezzo della benzina.

In due giorni il prezzo del prodotto leggero è aumentato di oltre 24 euro per mille litri, quello del gasolio di 11. Al momento la verde tocca 1,47 euro/litro e 1,35 per il diesel. L’aumento di un centesimo sulla verde è stato deciso da Esso, IP, Q8, Tamoil e TotalErg. I prezzi medi sono così compresi tra 1,454 e 1,469 euro al litro per la benzina e tra 1,334 e 1,350 euro al litro per il gasolio.

L’Unione petrolifera ha rilasciato una nota al proposito: “A parità di quotazioni rispetto al 2008 oggi l’incidenza del cambio può essere quantificata in 5/6 centesimi euro al litro, considerato che era oltre 1,46/1,47 nel 2008 mentre attualmente è intorno a 1,31-1,32”. Il cambio dollaro/euro è infatti sfavorevole alla nostra moneta, a differenza di quanto accadde nel 2008 durante la grande crisi economica internazionale.

I benzinai intanto annunciano scioperi per il periodo natalizio. Senon sarà presente nel decreto milleproroghe il bonus sui carburanti,i distributori di benzina incroceranno le braccia proprio nel periodo delle feste natalizie. Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio hanno comunicato che ne caso in cui non fosse «confermata la misura fiscale, ormai ventennale, a favore dei gestori, che figura tra gli impegni assunti dal Governo con le intese sottoscritte a settembre scorso», sarà indetto lo sciopero nazionale di tutti i gestori che potrebbero chiudere già dal week end di Natale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori