BENZINA/ Prezzi alti nel ponte di Pasqua? Scatta la solita polemica sul caro-benzina

- La Redazione

Come in ogni periodo di vacanze, si accendono i riflettori sui prezzi dei carburanti e le associazioni puntano il dito sul caro-benzina

Benzina_PompaR375
Foto Ansa

BENZINA – Prezzi alti nel ponte di Pasqua – Come in ogni periodo di vacanze, si accendono i riflettori sui prezzi dei carburanti e le associazioni puntano il dito sul caro-benzina, a loro dire ingiustificato. Resta il fatto che nell’ultimo periodo il prezzo del petrolio è salito, tornando sopra quota 80 dollari al barile. QuotidianoEnergia ha compiuto alcune rilevazioni sul prezzo di benzina e gasolio e registra una quasi totale stabilità nelle ultime settimane. Il prezzo della benzina di tutte le compagnie è comunque sopra quota 1,4 euro al litro.

Dal canto loro, i petrolieri hanno ribadito la correttezza di comportamento delle compagnie e smentiscono qualsiasi variazioni legate alle festività pasquali. L’Unione Petrolifera parla di “accuse lanciate dalla solite associazioni dei consumatori al fine di trovare facile visibilità anche in assenza di modifiche significative nei prezzi, fermi ormai da alcuni giorni”.

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUL PREZZO DELLA BENZINA CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Resta il fatto che il prezzo della benzina in Italia è più alto rispetto alla media dei Paesi Ue. Per questo Stefano Saglia, sottosegretario al ministero dello Sviluppo Economico, non esclude un decreto legge in materia. Secondo Saglia, “occorre una riforma, ma lo strumento per attuarla sarà deciso successivamente.  È necessario discuterne con i neo governatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori