BOLLETTE/ Cala il prezzo dell’energia elettrica. L’Adoc: “Per le famiglie, un risparmio di 120 euro all’anno”

- La Redazione

Pare che per le famiglie italiane aprile riservi una bella sorpresa. Abituati a ricevere periodicamente nuove stangate dal contatore, dal primo aprile gli italiani possono tirare un piccolo sospiro di sollievo.

rete_elettricaR375x255_12sett08

Pare che per le famiglie italiane aprile riservi una bella sorpresa. Abituati a ricevere periodicamente nuove stangate dal contatore, dal primo aprile gli italiani possono tirare un piccolo sospiro di sollievo. Se, infatti, sono aumentate le tariffe del gas, dal primo aprile sono scese quelle dell’energia elettrica. Dallo scorso 1 aprile in Italia sono aumentate le tariffe del gas, ma sono scese quelle della luce. Si calcola che, in seguito alle revisione tariffarie al ribasso da parte dell’Autorità per l’Energia, le famiglie italiane potranno trovarsi – mediamente – 120 euro all’anno in più nel portafoglio.

A sostenere che le famiglie italiane potrebbero risparmiare mediamente 120 euro all’anno, è una stima resa nota dall’Adoc, l’associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori. Secondo l’Adoc, la riduzione tariffaria dell’energia elettrica potrebbe generare un virtuoso effetto a catena che «qualora si realizzasse un calo dei costi energetici il risparmio a fine anno sarebbe di 500 euro, considerando le minori spese per gas, carburanti e prodotti derivati quali quelli alimentari». La diminuzione dei costi dell’energia elettrica, in particolare, ammonta al 3,1 per cento. L’Autorità ha stabilito la diminuzione proseguendo il trend registrato nel corso del 2009.

Leggi anche: 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

Se da un lato calano i prezzi per l’energia elettrica, dall’altro aumentano quelli del gas. A causa dell’elevato livello delle quotazioni mondiali dei prezzi petroliferi, si registra per le famiglie un aumento medio di 34 euro all’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori