BORSA/ Indicazioni e analisi tecnica dei mercati al 20 settembre 2010

- Alessandro Spataro

Bel movimento rialzista anche questa settimana su tutti i principali listini americani. I dati macro della settimana sono discordanti

Orso_Toro_ManagerR375

Bel movimento rialzista anche questa settimana su tutti i principali listini americani. I dati macro della settimana sono discordanti. Le attese relative alle prossime trimestrali che per molte società potrebbero significare il ritorno alla distribuzione di un dividendo, hanno dato la spinta a credere negli acquisti. L’indice New York Empire State Manufacturing a settembre è sceso a 4,14 punti dai 7,1 del mese precedente, deludendo le previsioni degli analisti che erano per un incremento a 9 punti.

Sotto le attese anche la produzione industriale che ha registrato un rialzo dello 0,2% (consensus a +0,3%) e la capacità di utilizzo degli impianti, salita al 74,7% dal 74,6% (dato rivisto) del mese precedente a fronte di previsioni per un incremento al 75%. Sono invece risultati superiori alle attese i prezzi alle importazioni che nel mese di agosto sono aumentati dello 0,6%, (+0,2% a luglio) a fronte di attese per un rialzo dello 0,3%.

Sicuramente dobbiamo capire se è partito un vero ciclo rialzista o i mercati stanno dando fondo a movimenti per lo più speculativi. Andiamo a vedere graficamente.

S&P500

Nel medio periodo rimane il quadro che facevamo le scorse settimane, con questa formazione a triangolo ascendente che ci prefigura la volontà del listino americano di spingere verso l’alto. Stiamo appunto testando la resistenza statica in area 1,130. Solo il deciso superamento di questa soglia ci può far guardare i listini in ottica rialzista per i prossimi 3-6 mesi. Nel breve notiamo indebolimento MACD che potrebbe preludere ad un ritracciamento nelle prossime giornate. Rimaniamo accorti nel prendere posizione.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

FTSEMIB

Il listino italiano sta confermando nelle ultime sedute, il canale ribassista di breve periodo con resistenza dinamica in area 21,000 punti e supporto dinamico a 19,000. Direi che la considerazione da fare è che il MACD si sta indebolendo, lo STOCASTICO sta dirigendosi verso la zona di ipervenduto, i prezzi stanno per tagliare la MM15…..quindi attenzione…..possibile ritracciamento a breve fino 20,000 punti. Inversione rialzista sopra 21,000.

 


DAX

Anche l’indice DAX sta vivendo una fase interlocutoria, con la formazione di un ampio triangolo ascendente con resistenza a quota 6,350 e supporto a 5,800 circa. Nel breve consideriamo la possibilità di un ritracciamento dato indebolimento del MACD e lo Stocastico che cerca di uscire dalla zona di ipercomprato. Solo la violazione di questi due livelli ci potrà far capire il vero movimento da prendere.

 


 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

EURUSD

Il cross valutario ha rotto nell’ultima settimana la resistenza statica del trading range che aveva formato negli ultimi 20gg. La proiezione del primo obiettivo è 1,2220 circa. Notiamo che il movimento dei prezzi nel medio periodo sono confermati dal MACD che sostiene l’ uptrend. Quindi il trend dovrebbe proseguire nel medio periodo, ma nel breve potremmo vedere un ritracciamento (ma non ne sono molto convinto). Obiettivo di breve long area 1,33 stop 1,28.

 

 

Per informazioni scrivete a info@scattacoltrading.it

 

ilsussidiario.net non fornisce servizi di consulenza finanziaria, né quanto ivi pubblicato può in alcun modo costituire sollecitazione all’investimento rivolta al pubblico. Le informazioni e gli articoli pubblicati hanno unicamente lo scopo di contribuire a una cultura complessiva sui mercati finanziari e di fornire materiali per una riflessione, senza nessuna diretta implicazione operativa. L’utilizzo dei dati e delle informazioni come supporto, diretto o indiretto, di scelte di operazioni di investimento rimane pertanto a completo rischio di chi opera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori