BORSA/ Video: Indicazioni e analisi tecnica dei mercati al 17 gennaio 2011

- La Redazione

Alessandro Spataro approfondisce l’analisi tecnica dei mercati, partendo dai principali indici azionari

Trading_Monitor_OsservaR400
Foto Imagoeconomica

Anche questa settimana Alessandro Spataro (scattacoltrading.it) ci guida attraverso questo video all’analisi tecnica dei mercati, con particolare riferimenti ai principali indici.

La settimana scorsa è stata ancora all’insegna dei rialzi sui principali listini azionari. Sul fronte macro il Dipartimento del Commercio americano ha annunciato che il disavanzo commerciale è sceso nel mese di novembre da 38,71 a 38,31 mld di dollari. Il dato è migliore delle attese degli economisti che si aspettavano un deficit pari a 40,5 mld di dollari.

Risultati in linea con le attese per i prezzi alla produzione. Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che l’indice grezzo dei prezzi alla produzione ha evidenziato nel mese di novembre un rialzo dell’1,1%, superiore alle aspettative degli analisti (+0,8%). Su base annuale l’indice è salito del 4% (previsioni +3,8%). L’indice core (esclusi energetici ed alimentari) ha segnato un progresso su base annuale dell’1,3%, lievemente inferiore alle previsioni degli economisti (+1,4%). Deludenti invece i dati sul fronte occupazionale. Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono salite a 445 mila unità, ben superiori alle aspettative degli analisti fissate su un numero di richieste pari a 405 mila unità.

ilsussidiario.net non fornisce servizi di consulenza finanziaria, né quanto ivi pubblicato può in alcun modo costituire sollecitazione all’investimento rivolta al pubblico. Le informazioni e gli articoli pubblicati hanno unicamente lo scopo di contribuire a una cultura complessiva sui mercati finanziari e di fornire materiali per una riflessione, senza nessuna diretta implicazione operativa. L’utilizzo dei dati e delle informazioni come supporto, diretto o indiretto, di scelte di operazioni di investimento rimane pertanto a completo rischio di chi opera.

 

Per una migliore visualizzazione – e quindi comprensione – del contenuto si consiglia di guardare il filmato a schermo intero.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori