FIAT/ Debuttano in Borsa le due società del Lingotto. Marchionne: Stiamo al passo coi tempi

- La Redazione

Buono il debutto in Borsa di Fiat Spa e di Fiat Industrial, le due società nate dalla scissione del Lingotto.

Marchionne_ManiR400
Foto Imagoeconomica

Buono il debutto in Borsa di Fiat Spa e di Fiat Industrial, le due società nate dalla scissione del Lingotto.

Buona la partenza della Fiat scorporata: apertura positiva sia per Fiat Spa che per Fiat Industrial (la società nata dallo spin-off del Lingotto, riguardante le attività che non hanno a che fare con le auto). Dopo uno stop iniziale per eccesso di volatilità le due quotate vengono trattate rispettivamente a 6,95 euro e a 9,025. Bene anche gli scambi, con volumi per 5,3 milioni di pezzi su entrambi i titoli. Le

Fiat Industrial, in seguito, è stata scambiata a 9,045 euro mentre Fiat Spa, dopo esser tornata alle contrattazioni, a 7,13 euro. «Oggi è una giornata storica per Fiat e anche per Borsa Italiana, visto che Fiat è uno dei titoli più vecchi ed è in quotazione dagli inizi del ’900» ha dichiarato l’amministratore delegato di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi. «Ci aspettiamo un grande interesse attorno a questa scissione. Siamo molto ottimisti», ha aggiunto nel corso del suo intervento durante la cerimonia di inaugurazione della prima quotazione di Fiat Industrial.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 
L’ad del gruppo, Sergio Marchionne, dal canto suo si è detto convinto del «dovere di stare al passo coi tempi e di valorizzare tutte le nostre attività». Secondo il manager italo-canadese, «di fronte alle grandi trasformazioni in atto nel mercato non potevamo più continuare a tenere insieme settori che non hanno nessuna caratteristica economica e industriale in comune. Questo è un momento molto importante per la Fiat, perché rappresenta allo stesso tempo un punto di arrivo e un punto di partenza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori