FIAT/ Accordo per un altro 16% di Chrysler. Quota 51% sempre più vicina

- La Redazione

Fiat ha raggiunto un accordo con i soci di Chrysler per acquistare un ulteriore 16% della casa automobilistica americana per arrivare presto al 51%. Il costo sarà di 1,2 miliardi di dollari

Marchionne_ChryslerR400
Sergio Marchionne (Foto Ansa)
Pubblicità

Fiat ha raggiunto un accordo con i soci di Chrysler per acquistare un ulteriore 16% della casa automobilistica americana. Attualmente il Lingotto controlla il 30% del costruttore di Detroit. Con il lancio di una vettura a basse emissioni (dovrebbe essere il Dodge Avenger previsto per fine anno), Fiat otterrà gratuitamente un altro 5% di Chrysler e procederà poi a un’operazione (i cui dettagli sono stati annunciati oggi) per acquisire un ulteriore 16% e arrivare così al 51%.

Fiat eserciterà la sua opzione sul 16% (più precisamente la sua “Incremental Equity Call Option”) subordinatamente e contestualmente a un operazione di rifinanziamento da parte di Chrysler con la quale verranno rimborsati i debiti nei confronti dei governi di Stati Uniti e Canada. Il tutto avverrà nel secondo trimestre dell’anno in corso. Il prezzo complessivo dell’operazione sarà di 1.268 milioni di dollari. Oggi alle 15.00 il management di Fiat illustrerà l’operazione agli analisti finanziari e agli operatori del mercato in una conference call che si terrà a Torino.

“Abbiamo scelto di stringere i tempi il più possibile per accelerare la nascita di un gruppo unico, che possa trarre pieni benefici dallo sviluppo congiunto delle rispettive attività internazionali”, ha detto Sergio Marchionne commentando l’operazione.

“L’operazione che annunciamo oggi segna una tappa storica per Fiat e Chrysler, ed è per noi motivo di grande soddisfazione ed orgoglio. Insieme a Chrysler Fiat darà vita ad un gruppo automobilistico più forte, con una gamma completa di prodotti, presente su tutti i mercati del mondo e capace di competere con chiunque”, ha detto  John Elkann, presidente di Fiat.

Pubblicità

A Piazza Affari il titolo di Fiat, che ieri, dopo la diffusione dei dati trimestrali aveva chiuso in rialzo del 4,6%, segna un ulteriori aumento del 2,2% circa, a quota 6,72 euro ad azione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori