LODO MONDADORI/ Piazza affari, la sentenza influenza Fininvest e Cir

- La Redazione

Dopo la sentenza sul lodo Mondadori, apertura in calo per i titoli legati alla galassia Fininvest (Mediaset, Mondadori,Mediolanum), volatile per quelli legati a Cir.

berlusconi_deBenedettiR400
Foto Ansa

Dopo la sentenza sul lodo Mondadori, apertura in calo per i titoli legati alla galassia Fininvest, volatile per quelli legati a Cir. Il presagio del premier Silvio Berlusconi che gli ha suggerito di non pronunciarsi alla festa del Pdl a Mirabello e prediligere il silenzio si è rivelato corretto. Il suo timore era quello di influenzare, con le proprie parole, i mercati, dopo la sentenza della Corte d’Appello che ha condannato la Fininvest a risarcire Cir con 560 milioni di euro. Del resto, la situazione è estremamente pericolante. Venerdì Piazza affari è crollato con un -3,47%, il dato peggiore in Europa. Si è trattato di una speculazione finanziaria ribassista provocata dall’instabilità politica e dall’indebolimento del ministro Tremonti, considerato il garante dei conti italiani agli occhi europei. In ogni caso, i mercati si sono lasciati influenzare dalla sentenza stessa, e le parole del premier avrebbero potuto sortire un effetto dirompente. In mattinata, quindi, Mediaset cede l’1,98%, Mondadori il’2,6%, Mediolanum l’1,72%.  Cala l’entusiasmo che ha colpito gli investitori di Cir, che da un +3% si attesta su un +0,61%, Cofide sale dello 0,2%, Sogefi è invariata, L’Espresso sale dello 0,11%.

Cir, in particolare,  dopo aver segnato in apertura un +3,24% è stato sospeso per eccesso di rialzo. Dopo essere stato riammesso ha segnato un +3,98%, per poi soffrire di una crisi di volatilità, esser sospeso, e segnare un -3,3%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori