BORSA/ Milano, Piazza Affari la peggiore d’Europa

Non è bastata l’approvazione rapidissima della manovra economica per metterci al riparo dagli umori del mercato finanziario. Milano si colloca a -1,83%. Male anche le altre borse europee

18.07.2011 - La Redazione
Trading_MonitorR400
Foto Imagoeconomica

Non è bastata l’approvazione rapidissima della manovra economica per metterci al riparo dagli umori del mercato finanziario. Piazza Affari è, al momento, la borsa europea caratterizzata dal peggior andamento, con un crollo di quasi il 2%. Milano, in particolare, si colloca a -1,83%, ma non vanno certo bene le altre borse europee: Londra viaggia a -0,98%, Parigi a -1,29%, Francoforte a -1,13%, Madrid a -0,44%, Amsterdam a -1,02%, Stoccolma a 1,60% e Zurigo -1,36%. I tracolli son dovuti alle perdite nei bancari, subite a prescindere dal fatto che la stragrande maggioranza degli istituti abbiano brillantemente superato gli stress test. Tra i titoli maggiormente in ribasso, nel comparto assicurativo-bancario, Credit Suisse, con il  -2,92%, Deutsche Bankf, con il  -2,32 per cento, la francese Axa con il -2,5%, Societé Generale con il -4,32%), e Credit Suisse con il -3,55%. Il trend è stato, probabilmente, generato dalle esternazioni di alcuni analisti che hanno giudicato la simulazioni degli stress test non abbastanza rigide, mentre JpMorgan ha sostenuto che almeno una 20ina di istituti europei necessitano di un aumento di capitale. Una tendenza che, dagli istituti di credito si è spostata agli altri settori del mercato.

 L’indice bancario, lo Stoxx banks, arretra di mezzo punto, mentre quello paneuropeo, lo Stoxx 600, dello 0,34%, e quello delle costruzioni, lo Stoxx construction, dello -0,7%. Pare che, per i mercati finanziari, le brutte sorprese non siano che all’inizio. L’intera settimana sarà influenza da una serie di fattori non trascurabili, come il rischio crescente di default per gli Usa, il persistere della crisi in Grecia, la valutazione dell’attendibilità degli stress test. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori