MUTUI/ Proroga della sopensione di altri sei mesi per famiglie in crisi

- La Redazione

Prorogato di altri sei mesi, fino al gennaio 2012, il piano di sospensione mutuo per le famiglie in crisi. Il piano riguarda solo mutui non superiori ai 150mila euro e redditi di 40mila euro

mutuo_R400
Immagine d'archivio

E’stato prorogata di altri sei mesi la possibilità per le famiglie in difficoltà di sospendere il mutuo. La possibilità è valida solo per i mutui fino a 150mila euro di  importo complessivo e per chi ha fatto un mutuo per costruzione o ristrutturazione della casa. Chi può accedere alla possibilità di sospensione mutuo che, ricordiamolo, grazie alla nuova proroga è valido adesso sino al gennaio 2012? Tutti coloro che sono stati colpiti da perdita di lavoro o da cassa integrazione e che hanno un reddito non superiore ai 40mila euro annui. Secondo l’ABI, l’accordo garantito dallo Stato ha già permesso (i dati sono relativi al 31 maggio scorso) la sospensione  di più di 46mila contratti di mutuo, per un valore di circa 5,5 miliardi di euro. Nel dettaglio, le famiglie che hanno beneficiato di questa iniziativa hanno complessivamente risparmiato 339 milioni di euro. Il motivo della proroga del decreto sta nel fatto che la grave crisi economica purtroppo non dà segni di diminuzione, quindi le problematiche rilevate quando si pensò all’accordo, sussistono tutt’oggi.

Si è anche valutato che è necessario ideare altre e maggiori misure in sostengo delle famiglie in difficoltà. Abi e Associazioni dei consumatori hanno tenuto lo scorso 19 luglio un incontro con la partecipazione di altre realtà che prendono parte al tavolo tecnico di attuazione del piano famiglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori