BORSA/ Piazza Affari serena in attesa dei consumi Usa (il punto con Wall Street)

- Gianluigi Da Rold

Wall Street parte in rialzo, confermando così l’andamento dei futures, con il Dow Jones Industrial al +0,24%, il Nasdaq 100 al +0,37% e lo S&P 500 al +0,31%. Piazza Affari vola al +4%

Trader_Usa_IndicaR400
Foto Ansa

Wall Street parte in rialzo, confermando così l’andamento dei futures, con il Dow Jones Industrial al +0,24%, il Nasdaq 100 al +0,37% e lo S&P 500 al +0,31%. Sembra quindi essere una giornata serena sulla Borsa di Milano (+4%) e su tutte le Borse europee. L’apertura in  prima mattinata è contrastata ma è diventata ottima, con una rialzo di circa il 3%. Ma tranne che nella giornata di ieri, da molti giorni l’abitudine è stata quella di uscire di casa con il sereno e ritornare con la tempesta.

La controtendenza di giovedì 11 agosto, nonostante i brividi delle “montagne russe” con saliscendi anche di tredici punti, sembra confermare un trend rialzista. Senza illusioni si può aspettare un Ferragosto all’insegna del bel tempo sui mercati, con Piazza Affari ancora la migliore in Europa.
Le cause di questo ritorno alla voglia di rischio, cioè a comprare, possono essere molteplici. Forse i mercati sono scesi troppo in queste due prime settimane di agosto e il rimbalzo tecnico, in alcune situazioni, diventa quasi fisiologico. È possibile che gli interventi della Bce comincino ad avere gli effetti sperati.

È ancora probabile che la sospensione dello short selling, le vendite alla scoperto, per quindici giorni, in Italia, Francia e Belgio abbiano portato benefici in quanto i ribassisti hanno cercato di coprirsi. In più c’è stato il recupero di Wall Street che ha un effetto traino sui mercati asiatici
e soprattutto su quelli europei.

Per quanto riguarda l’Italia conta ovviamente la discussione sulla manovra e sulle misure da prendere. Ma al momento sembra di stare in un guazzabuglio di discussioni che possono rivelarsi negative o positive solo dopo Ferragosto. Oggi, in previsione degli interventi del Governo, si è aggiunta anche la conferenza Regioni-enti locali.

In questo momento si può ragionare solo in un quadro che è comunque di estrema volatilità e incertezza, con la convinzione che si vada incontro a un lungo periodo di difficoltà finanziarie che poi si ripercuoteranno, inevitabilmente, sull’economia reale.

Intanto ci si gode, momentaneamente, questa giornata, con il Ftse All Share sopra i 16mila punti e Ftse Mib ampiamente sopra i 15mila, e Wall Street in rialzo in attesa (alle 16:00 ora italiana) i
dati sui consumi americani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori