BORSE A PICCO/ Panico in tutta Europa, Piazza Affari verso il recupero

Borse europee a picco. A Piazza Affari il Ftse Mib ha fatto registrare un calo preoccupante  del -3,23% a  inizio seduta, arrivando in parità a metà mattinata

05.08.2011 - La Redazione
milano_finanza_borsaR400
Piazza Affari (Foto Imagoeconomica)

Borse europee a picco. A Piazza Affari il Ftse Mib ha fatto registrare un calo preoccupante  del -3,23% a  inizio seduta, arrivando in parità a metà mattinata. Stesso destino in tutte le borse europee: Parigi passa dal -6% al -1%, Francoforte e Londra al -1,8%.
Su Milano ha pesato lo spread (il differenziale tra i titoli di stato decennali) fra Btp e Bund tedesco arrivato a quota 400. Tra i principali titoli, Unicredit ha fatto registrare un ottimo +4,23%, Telecom +4,55%, Intesa Sanpaolo +2,03%. Male Pirelli (-5,3%), Lottomatica (-5,23%). Fiat Industrial (-4,8%) e Exor (-4,71%) sospese per eccesso di ribasso.
Panico anche sui mercati asiatici. La Borsa di Tokyo fa registrare i minimi rispetto agli ultimi 5 mesi e chiude a -3,72% a causa del crollo di Wall Street.
Una giornata che ha riportato gli operatori e gli investitori indietro di due anni. Una giornata nera, aggravata anche da una serie di incredibili guasti tecnici che hanno colpito gli indici di mezza Europa. Un black-out improvviso che ha portato alla sospensione delle contrattazioni. Un aspetto su cui la Consob, la Commissione di Vigilanza sulla Borsa, ha avviato tutti gli accertamenti del caso. 

Un giovedì nero che è costato 170 miliardi di euro. Dow Jones ha perso il 4,31% a 11.383,91 punti (513 punti di calo), il peggior scivolone dal 22 ottobre 2008. Il Nasdaq cede il 5,08% a 2.556,39 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno il 4,78% a 1.200,10 punti, con solo 3 delle 500 società dllo Standard & Poor’s 500 capaci di non chiudere in rosso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori