IL FOGLIO CAMBIA PADRONE/ Ad Arpe e Mainetti la maggioranza giornale di Giuliano Ferrara

- La Redazione

Il banchiere Matteo Arpe e l’immobiliarista Valter Maintetti sono i nuovi soci di controllo del Foglio. Giuliano Ferrara resta azionista di minoranza 

giulianoferrara_foglioR439
Giuliano Ferrara, fondatore del Foglio

Il gruppo Sator (che fa capo al banchiere Matteo Arpe) e il gruppo Sorgente (dell’immobiliarista italo-americano Valter Mainetti) sono i nuovi soci di controllo del “Foglio”. Secondo l’accordo annunciato ieri, inietteranno fino a 5 milioni di capitali freschi nell’editoriale del quotidiano, diventando titolari ciascuno di due quote “sostanzialmente paritetiche” fra il 35 e il 40%. Il fondatore Giuliano Ferrara rimarrà azionista sottoscrivendo – assieme ad altri soci – una parte dell’aumento di capitale e sarà presidente di un nuovo comitato di saggi. Verrà studiata una “nuova governance” e saranno previste forme di partecipazione al capitale per i giornalisti, diretti da Claudio Cerasa. Sarà messo in cantiere un nuovo “piano aziendale”. Dalla proprietà escono – per diluizione e s enza incassi – la Pbf (famiglia Berlusconi, 48%), il senatore di Fi Denis Verdini (21%) e soci minori come lo stampatore Michele Colasanto e l’Unione editoriale (Unione Sarda). Arpe – ex dirigente di Mediobanca ed ex amministratore delegato di Capitalia – fanno già capo le attività di News 3.0 (Lettera43).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori