Canone Rai 2017/ Come inviare la dichiarazione sostitutiva di non possesso tv e come evitare truffe? (ultime notizie, oggi 29 dicembre)

- La Redazione

Canone Rai 2017, news: l’Agenzia delle Entrate lancia l’allarme per informare gli utenti di siti web pirati che offrono l’invio a pagamento dell’esenzione (ultime notizie, oggi 29 dicembre)

rai_Antenna_R439
Lapresse

La riforma del Canone Rai con inserimenti del pagamento nella bolletta dell’energia elettrica con conseguente presunzione di possesso di almeno un televisore per utenza, ha consentito alle casse dello Stato di ottenere un gettito fiscale che, a quanto sembra, è andato ben oltre le più rosee aspettative. Questo è un segnale inequivocabile di quanto fosse profonda l’evasione fiscale in tale ambito. In queste ore, tuttavia, l’Agenzia delle Entrate ha lanciato un allarme per i cittadini allo scopo di evitare che quest’ultimi possano incorrere in truffe di varia natura. Nello specifico l’Agenzia delle Entrate mette in guardia dalla presenza di alcuni siti web pirata che in cambio del pagamento di una somma di denaro, offrono l’invio della richiesta di esenzione del Canone Rai per il 2017. L’ente ha reso noto il tutto attraverso un comunicato stampa nel quale viene ricordato come soltanto il sito dell’Agenzia delle Entrate permette l’invio di richiesta telematica di esenzione del Canone con la cosiddetta dichiarazione di non detenzione di apparecchi televisivi e relativa richiesta di rimborso. Un’operazione che, come sottolineato nel comunicato è assolutamente gratuita.

Ci sarà tempo fino al 31 gennaio per inviare la dichiarazione sostitutiva di non possesso della televisione ed evitare così di pagare il canone Rai 2017. Dato che l’Agenzia delle Entrate ha segnalato delle truffe che si basano proprio sull’invio di questo documento, ricordiamo quali sono le modalità consentite ricordate dalla stessa Agenzia. Anzitutto occorre compilare il modulo scaricabile sul sito www.agenziaentrate.it o su www.canone.rai.it. Che va poi presentato direttamente dal contribuente o dall’erede (nel caso si notifichi la cancellazione del defunto dall’elenco dei fruitori del servizio tv) tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate usando le credenziali di Fisconline o Entratel oppure tramite gli intermediari abilitati (Caf e professionisti). Si può anche inviare la dichiarazione con posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it o tramite plico raccomandato senza busta (insieme a una copia di un documento d’identità) all’indirizzo Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. Sportello abbonamenti tv/ Casella Postale 22/ 10121 Torino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori