BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a +1,73%, Ubi Banca a +4,9% (2 gennaio 2017)

- La Redazione

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull’andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

borsa_piazza_affariR439
Borsa italiana oggi, Lapresse

Piazza Affari chiude la sua prima seduta dell’anno con un rialzo dell’1,73%. Sul listino principale non troviamo titoli in rosso. Tra i rialzi spicca il +9,08% di Banco Bpm, titolo frutto della fusione tra Banco Popolare e Bpm, che ha raggiunto quota 2,5 euro. In evidenza anche i rialzi di A2A (+2,6%), Atlantia (+2,25%), Bper (+4,15%), Buzzi (+4,49%), Exor (+2,66%), Fca (+3,35%), Ferragamo (+2,45%), Fineco (+3%), Italgas (+2,03%), Mediobanca (+2,13%), Prysmian (+2,3%), Saipem (+4,49%), Telecom Italia (+2,51%), Ubi Banca (+4,9%), Unicredit (+2,56%), Unipol (+2,28%) e Yoox (+2,52%). Fuori dal listino principale Innovatec sale del 27%, Sintesi del 23,36%, Class Editori del 19,05%, Zucchi del 18,69%. Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,05.

Piazza Affari guadagna l’1,6% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Stm (-0,2%). Prosegue il forte rialzo, che ha raggiunto il 7,5%, di Banco Bpm, titolo frutto della fusione tra Banco Popolare e Bpm. In evidenza anche i rialzi di Atlantia (+2,1%), Bper (+3,7%), Buzzi (+3,9%), Fca (+2,8%), Ferragamo (+2,5%), Fineco (+2,7%), Italgas (+2,2%), Mediobanca (+3,5%), Prysmian (+2,3%), Saipem (+4,7%), Ubi Banca (+4,3%), Unicredit (+2,1%), Unipol (+2%) e Yoox (+2,4%). Fuori dal listino principale Sintesi sale del 13,1%, Class Editori del 12,9%, mentre Gambero Rosso cede il 5%. Il cambio euro/dollaro scende verso quota 1,045.

Piazza Affari guadagna l’1,5% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Stm (-0,2%). Banco Bpm, titolo frutto della fusione tra Banco Popolare e Bpm (un’azione ogni 1 di Banco Popolare e ogni 6,386 di Bpm), fa segnare un rialzo del 6,3%, avvicinandosi ai 2,44 euro. In evidenza i rialzi di Atlantia (+1,9%), Bper (+3,5%), Buzzi (+2,9%), Fca (+2,1%), Ferragamo (+1,9%), Fineco (+2,3%), Generali (+2%), Italgas (+1,9%), Mediobanca (+3%), Prysmian (+2%), Saipem (+4,3%), Telecom Italia (+1,9%), Tenaris (+1,7%), Ubi Banca (+3,7%), Unicredit (+1,8%) e Yoox (+2,5%). Fuori dal listino principale Sintesi sale del 13,1%, mentre Eukedos cede il 5,5%. Il cambio euro/dollaro si trova poco sotto quota 1,05.

Piazza Affari guadagna l’1,4% in una giornata in cui mancheranno i riferimenti di Londra e Wall Street, che resteranno chiuse. Sul listino principale non ci sono titoli in rosso. Le contrattazioni dei titoli di Montepaschi sono ancora sospese, mentre fa il suo debutto in Borsa Banco Bpm, titolo frutto della fusione tra Banco Popolare e Bpm. Dopo aver aperto a 2,252 euro, le azioni superano quota 2,4. In questo contesto positivo, si notano i rialzi di Bper (+3,3%), Buzzi (+2,1%), Mediobanca (+2,5%), Saipem (+3,3%), Telecom Italia (+2,2%), Ubi Banca (+3,2%) e Unicredit (+2,3%). Fuori dal listino principale Premuda sale del 12,3%, Innovatec dell’11,5%, Acotel del 9,7%, mentre Dmail cede il 4,5%. Il cambio euro/dollari scende verso quota 1,045, mentre lo spread tra Btp e Bund si avvicina a 167 punti base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori