MONTE DEI PASCHI/ Mps in Borsa chiude a 4,55 euro. Le parole del Sindaco Valentini (oggi, 25 ottobre)

- Lorenzo Torrisi

Monte dei Paschi di Siena news. Mps torna in Borsa e chiude a 4,59 euro ad azione. Le parole del Sindaco Valentini. Ultime notizie live di oggi 25 ottobre 2017

mps_colonna_lapresse
Monte dei Paschi, Lapresse

MPS, LE AZIONI IN BORSA CHIUDONO A 4,55 EURO

La prima giornata di ritorno a Mps si chiude con le azioni della banca toscana sopra i 4,55 euro, un valore superiore alle stime dei giorni scorsi, ma nettamente inferiore a quello dell’ultima quotazione di dicembre 2016, che era intorno ai 15 euro. Intanto Bruno Valentini ha salutato con soddisfazione il ritorno di Montepaschi a Piazza Affari. antennaradioesse.it riporta le dichiarazioni del Sindaco di Siena, per il quale il rientro alle contrattazioni delle azioni della banca toscana rappresenta “un segnale del ritorno alla normalità”. Valentini ha anche ricordato che la presenza dello Stato nel capitale di Rocca Salimbeni sarà temporanea, anche se non di breve durata e che “dentro la ripresa di valore della banca ci sta un pezzo importante della credibilità ormai pressoché riconquistata verso un futuro che sarà sicuramente migliore rispetto a quello degli ultimi anni”.

MPS, LE AZIONI IN BORSA A 5,1 EURO

Le azioni di Mps in Borsa stanno segnando un rialzo rispetto ai primi scambi e hanno superato quota 5 euro, avviicciandosi ai 5,1 euro. Va intanto ricordato che il piano industriale che porterà, almeno nelle previsioni, al rilancio di Montepaschi passa da un taglio del personale e degli sportelli. Anche la filiale di Pianella, in provincia di Siena, dovrebbe chiudere i battenti e la popolazione locale non sembra essere affatto contenta. oksiena.it riporta infatti la notizia di un interessamento dell’amministrazione comunale e della sezione locale del Partito democratico dopo le segnalazioni dei cittadini ed è partita anche una raccolta firme con l’obiettivo di far cambiare idea a Montepaschi. L’assessore alle attività economiche del comune di Castelnuovo (di cui Pianella è frazione), Mauro Giannetti, ha spiegato che “questa decisione danneggia pesantemente il tessuto socioeconomico della frazione e delle zone circostanti. L’amministrazione comunale ha fatto tutto il possibile per evitare o limitare quello che consideriamo un grave errore, anche in considerazione dei numeri della filiale”.

MPS, LE AZIONI IN BORSA A 4,75 EURO

Oggi è il giorno del ritorno di Mps in Borsa. Si prevedeva una forte volatilità del prezzo nei primi minuti di contrattazioni. E infatti dopo un’apertura a 4,1 euro, le azioni sono scese sotto quota 4,07 per poi balzare fino a 4,8 euro. La Borsa italiana ha vietato l’inserimento di ordini senza limiti di prezzo e inoltre resta il divieto di vendite allo scoperto sul titolo. Rispetto al prezzo che Montepaschi stessa ha prudenzialmente indicato per la valorizzazione delle sue stesse azioni nel prospetto per il ritorno alle contrattazioni, pari a 4,28 euro, per il momento le cose sembrano andare meglio. Anche le previsioni degli analisti, nei giorni scorsi, indicavano un prezzo delle azioni inferiore all’attuale, che si aggira intorno ai 4,75 euro. Tuttavia siamo ancora nella prima fase della seduta odierna e pertanto occorrerà attendere per trarre le prime conclusioni sul ritorno in Borsa della banca toscana.

MPS, LE AZIONI TORNANO IN BORSA

Dopo dieci mesi di attesa, Mps tornerà alle contrattazioni di Borsa. La Consob ha infatti dato via libera al prospetto informativo per la quotazione sull’MTA delle nuove azioni della banca toscana. La Commissione guidata da Giuseppe Vegas ha anche disposto la revoca della sospensione delle negoziazioni dei titoli emessi o garanti da Monte dei Paschi e agli strumenti finanziari aventi come sottostanti titoli emessi dalla banca stessa. L’entrata in vigore della delibera è stabilita appunto per la giornata di oggi e garantisce la riammissione alla quotazione dei titoli. In un comunicato Mps ha ricordato che il capitale sociale resta di 15,692 miliardi di euro, suddiviso in oltre 1,14 miliardi di azioni. Viene anche ricordato che l’Isin provvisorio assegnato alle azioni derivanti dalla conversione dei bond subordinati Upper Tier II diverrà automaticamente quello delle azioni Monte dei Paschi in circolazione “in caso di trasferimento da parte del rispettivo titolare al di fuori dell’Offerta Pubblica di Transazione e Scambio (ad esclusione dei trasferimenti mortis causa); ove il portatore delle Azioni Burden Sharing derivanti dalla conversione del Titolo Upper Tier II ne faccia richiesta; e in ogni caso, a seguito della chiusura del periodo di adesione all’Offerta Pubblica di Transazione e Scambio”.

C’è ovviamente curiosità per capire quale sarà il prezzo con cui Monte dei Paschi tornerà agli scambi. Per gli esperti, questa prima giornata sarà caratterizzata da una grande volatilità del titolo, e il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 4-4,3 euro ad azione. La stessa banca ha scritto nei documenti per il ritorno in Borsa di avere valorizzato prudenzialmente al 30 settembre le proprie azioni ordinarie a 4,28 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori