Payopm/ Cos’è e come funziona il servizio di pagamenti online che garantisce l’anonimato (Report)

- Silvana Palazzo

Payopm, cos’è e come funziona il servizio di pagamenti online che garantisce l’anonimato. L’inchiesta di Report, “Un italiano a Panama”, parte dal database dell’avvocato Giovanni Caporaso

ufficio_pagamenti_pixabay
Ufficio (Pixabay)

Cos’è Payopm e come funziona? Report accende i riflettori su un servizio di pagamenti online senza la necessità di avere un conto bancario offshore. Il servizio “Un italiano a Panama” di Paolo Mondani, con la collaborazione di Norma Ferrara, parte dall’analisi in esclusiva del database di un famoso studio legale di Panama, cioè l’elenco dei clienti dell’avvocato italo-panamense Giovanni Caporaso. In questa lista ci sono centinaia di italiani: piccoli e medi imprenditori, alcuni parenti di personaggi famosi in Italia e persone con precedenti penali, anche per mafia. Cosa hanno in comunque queste persone? Hanno un conto corrente attraverso il portale Payopm. Per l’avvocato Caporaso i servizi offerti dal suo studio sono regolari a Panama, ma Report proverà a spiegare perché centinaia di italiani lo hanno scelto. Il programma di Raitre ha infatti analizzato questo documento e sentito alcuni clienti, scoprendo un universo nascosto. 

PAYOPM A REPORT, COS’È E COME FUNZIONA

Payopm è un servizio che permette di effettuare e ricevere pagamenti con diverse modalità: bonifici bancari, carte di credito e rimesse. Non c’è bisogno di avere un conto bancario offshore per poter godere dell’anonimato. Nel sito ufficiale viene spiegato che sono “leader nel mercato dei pagamenti sicuri online offshore”. Ma Payopm non offre solo molteplici sistemi di pagamento, perché sostiene di avere la capacità di ridurre le frodi online. “Tra gli acquisti maggiormente realizzati dai clienti vi sono i beni in generale, automobili, siti web, nomi di domini e proprietà intellettuale, ma siamo anche aperti a lavorare, come terzo affidabile, in qualsiasi attività legale on-line”. Le commissioni sono a carico di chi riceve i pagamenti, ma sono gratis nel caso in cui invio e ricezione avviene tramite conti aperti su Payopm. Negli altri casi, il costo è pari al 3%. Nel caso, invece, di invio di denaro, le commissioni sono a carico di chi lo effettua, com commissioni sempre al 3%. Per poter godere di maggiore anonimato si parte da 80 euro come costo di partenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori