AGENZIA DELLE ENTRATE/ 730 precompilato, tutte le detrazioni in due circolari (ultime notizie)

- Niccolò Magnani

Agenzia delle Entrate, 730 precompilato e dichiarazione redditi: ultime notizie di oggi 24 aprile 2017, tutte le detrazioni nelle ultime due circolari. Scuola, disabili e lavori

agenziaentrate_finanza_lapresse_2017
Lapresse

Proseguono le novità sul fronte dichiarazione 730 precompilato, scattato sull’Agenzia delle Entrate lo scorso 18 aprile con tutte le novità e le modifiche per l’anno in corso, verso la dichiarazione dei redditi 2017. Le varie sezioni sono modificabili fino al prossimo 2 maggio quando scatterà la dichiarazione precompilata ufficiale (e chiuderà il 24 luglio) con la stazione delle dichiarazioni fiscali che chiama all’opera milioni di contribuenti italiani. La novità di giornata vede pubblicate le ultime due circolari dell’Agenzia Entrate, la n. 7 del 4 aprile 2017 e la n. 8 del 7 aprile 2017, che chiariscono tutte le nuove misure in materia di detrazioni fiscali e simili. Nel settore Scuola, sono previsti nuovi modalità di risparmio per i contribuenti italiani: «ntrodotto un credito d’imposta pari al 65 per cento delle erogazioni liberali elargite nel corso del 2016 in favore degli istituti del sistema nazionale d’istruzione. Il credito d’imposta vale su un massimo di 100.000 euro e va ripartito in 3 quote annuali di pari importo», riporta il focus de Il Gazzettino riguardo le ultime detrazioni dell’Agenzia delle Entrate. Nella detrazione del 19% per le spese di scuola e istruzione da quest’anno rientrano anche quelle sostenute per le gite effettuate durante il periodo scolastico, per l’assicurazione della scuola e ogni altro contributo scolastico finalizzato all’ampliamento dell’offerta formativa deliberato dagli organi d’istituto.

Con le ultime circolari dell’Agenzia delle Entrate, sono confermate le detrazioni tra il 50 e il 60% della spesa sostenuta per il recupero del patrimonio edilizio. Non solo, arriva anche la detrazione del 65% per tutte le spese sostenute nel 2016 dovute all’acquisto e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, acqua calda, climatizzazione. Per quanto riguarda invece il settore sulla tutela e cura dei disabili, quest’anno i contribuenti troveranno nella dichiarazione 730 precompilato l’importo di 750 euro come massimo premio assicurativo dove applicare detrazione del 19%. «Tale novità decorre proprio dal periodo d’imposta 2016 e riguarda le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte finalizzate alla tutela delle persone con disabilità grave», spiega il Gazzettino questa mattina. Non solo, dal 2016 è possibile ottenere una deduzione del 20% delle erogazioni liberali e donazioni a titolo gratuito non superiori a 100mila euro a favore di fondi speciali e opere che lavorano nel mondo della beneficienza. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori