Modello 770/ Proroga al 31 ottobre: accolta la richiesta dei commercialisti

- Fabio Belli

Modello 770, proroga scadenza presentazione del modello al 31 ottobre. Accolta, dunque, la richiesta dei commercialisti e degli esperti contabili. Le ultime notizie

tasse_pixabay_2017
Imu e Tasi, oggi ultimo giorno per pagare

La scadenza del modello 770 è stata prorogata al 31 ottobre: buone notizie per commercialisti ed esperti contabili, la cui agenda è ricca di adempimenti fiscali. Il comunicato del Ministero dell’Economia ha fatto dunque definitiva chiarezza. La richiesta di proroga si è resa necessaria per la concentrazione delle scadenze fiscali tra giugno e luglio. Professionisti in difficoltà, chiamati a destreggiarsi tra versamenti di imposte e contributi, adeguamenti agli studi di settore, trasmissione telematica dei modelli 730 precompilati e non, etc. Nelle ultime settimane si era parlato dello slittamento della scadenza al 2 ottobre, ma è stato concesso ancor più tempo. Il rinvio è stato sancito con l’apposito Dcpm e con il comunicato stampa ufficiale. Infatti la spiegazione della proroga viene esplicitata nel decreto: «Considerate le esigenze generali rappresentate dalle categorie professionali in relazione ai numerosi adempimenti fiscali da porre in essere per conto dei contribuenti e dei sostituti d’imposta».(agg. di Silvana Palazzo)

MODELLO 770, PROROGA AL 31 OTTOBRE

SCADENZA SLITTATA

Per tutti coloro che sono alle prese con il modello 770, è arrivata ufficialmente, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la proroga in merito alla presentazione del modulo, che slitta dunque al 31 ottobre 2017. Una decisione di cui si vociferava da diverso tempo e che darà la possibilità a professionisti e contribuenti di avere più tempo. D’altronde sono anche altre le scadenze fiscali che potrebbero essere posticipate. Non sembra che però ci possa essere una proroga per la rottamazione delle carte di Equitalia. Al momento quella di oggi è l’ultima data utile per poter operare in questa dirazione. Il 770, è bene ricordarlo, è il modello che devono presentare i sostituti d’imposta relativi a certificazioni di redditi dipendenti e assimilati, trattamenti di fine rapporto, erogati nel 2016, compresi fondi pensione e redditi di lavoro autonomo. Tra questi sostituti d’imposta rientrano anche le amministrazioni dello Stato. Le quali però non dovranno inviare modello 770 nel caso in cui abbiano già provveduto a inviare le certificazioni uniche.

PIÙ TEMPO PER I PROFESSIONISTI

Anche per correzioni e ravvedimenti vale la proroga del 770 dal 30 settembre al 31 ottobre. Ci saranno dunque dei benefici per i professionisti alla prese con la consueta rincorsa degli adempimenti di fine luglio, con il modello 770 ordinario da quest’anno accorpato a quello semplificato. È stata istituita nella compilazione del modello anche una parte dedicata alla cosiddetta Gestione Separata, ad ogni modo come sempre sarà importante affidarsi a un buon commercialista per non commettere errori: la proroga, quest’anno, consente anche di avere più tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori