MONTE DEI PASCHI/ Ultime notizie Mps: Donnet (Generali), “ruolo importante come socio” (oggi 1 settembre)

- Niccolò Magnani

Monte dei Paschi di Siena, ultime notizie Mpd di oggi 1 settembre 2017: Donnet (Generali) interviene al Focus Ambrosetti di Cernobbio, “giocheremo ruolo importante come secondo socio”

Mps_Statua_Lapresse
Lapresse

LA MOSSA DI DONNET

È intervenuto all’inizio del Forum Ambrosetti di Cernobbio, al via oggi su Lago di Como, e il tema di Monte dei Paschi di Siena non poteva non essere tra i primi argomenti e temi che gli sono stati sottoposti. Stiamo parlando del numero 1 di Generali, l’ad Philippe Donnet, che sul fronte Mps ha rilanciato una volta di più: «Giocheremo un ruolo importante come secondo socio». L’ad di Associazioni Generali ha poi affrontato più in generale la tematica delle banche italiane, confermando l’interesse maturato anche nei mesi scorsi: «aumentare le quote nei gruppi delle banche italiane, e per ora non abbiamo motivi per cambiare il piano industriale varato», confermando in questo modo una Generali in grado di puntare appieno all’asset management. Chiudendo al Forum ha spiegato ancora Donnet, «il nostro piano industriale finisce l’anno prossimo. Non c’è nessun motivo di cambiarlo o di modificare le nostre priorità».

BOND CONVERTITI IN AZIONI

Sul fronte delle azioni di Monte dei Paschi di Siena, proseguono i tentativi degli azionisti di provare ad interpretare e capire coma avverrà il complesso futuro e gli scenari che si preannunciano per questo autunno ormai imminente. Sul portale Blue Rating, un cliente della banca senese spiega che «posseggo un bond subordinato Mps Upper Tier 2 2008-2018 emesso per comprare Banca Antonveneta. L’investimento si è azzerato nonostante le continue rassicurazioni in agenzia. Mi converrà accettare l’offerta di scambio in bond senior e togliersi per sempre il pensiero?», rivolge come domanda al portale esperto di investimenti in borsa. «Probabilmente sì ma prima di affermarlo occorrerà attendere l’emanazione dei dettagli riguardo l’offerta», risponde Blue Rating, mostrando i dati promulgata dal MEF lo scorso 28 luglio. «Di conseguenza le obbligazioni subordinate di Banca Mps sono state immediatamente convertite in azioni ordinarie di nuova emissione, con i rapporti di conversione indicati all’articolo 23, comma 3, anche se il via libera definitivo della Bce è pervenuto solo il 10 agosto». Per sintetizzare dunque, l’unica emissione valida dotata di un prospetto informativo è quella 2008-2018 a tasso variabile con modalità che saranno rese note in autunno: «Sarà allora che gli interessati potranno scegliere se aderire all’offerta di ristoro, concambiando le azioni con obbligazioni senior del Mps, oppure agire per il risarcimento del danno. I possessori degli altri titoli possono valutare la possibilità di far causa visto che nel loro caso non è previsto alcunché», conclude Blue Rating nella domanda al cliente Mps.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori