BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a +0,61%, Telecom Italia a +4,74% (18 settembre 2017)

- Lorenzo Torrisi

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull’andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

Borsa_Piazza_Affari_Lapresse
Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in rialzo dello 0,61% e sul listino principale troviamo in rosso solamente A2A (-1,63%), Banca Mediolanum (-0,07%), Banca Generali (-0,18%), Eni (-2,53%), Luxottica (-0,39%) e Moncler (-0,48%). I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+1,37%), Brembo (+1,09%), Cnh Industrial (+1,39%), Exor (+1,32%), Fca (+1,59%),  Ferragamo (+1,1%), Ferrari (+2,45%), Generali (+1,24%), Leonardo (+1,81%), Saipem (+1,49%), Stm (+2,24%) e Telecom Italia (+4,74%). Fuori dal listino principale Isagro chiude con un +17,99%, mentre Esprinet cede il 15,51%. Il cambio euro/dollaro si attesta a quota 1,195, mentre lo spread tra Btp e Bund resta sopra i 167 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 16:00

La Borsa italiana sale dello 0,7% e sul listino principale troviamo in rosso solamente A2A (-0,4%), Banca Generali (-0,2%), Eni (-2%), Italgas (-0,1%), Luxottica (-0,1%) e Moncler (-0,5%). I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+1,3%), Banco Bpm (+1,4%), Bper (+1,7%), Cnh Industrial (+1%), Exor (+1,4%), Fca (+1,4%),  Ferragamo (+1,3%), Ferrari (+2,1%), Generali (+1,2%), Leonardo (+1,5%), Saipem (+1,8%), Stm (+1,1%), Telecom Italia (+4,2%), Ubi Banca (+1%) e Unicredit (+1,1%). Fuori dal listino principale Clabo sale dell’11,4%, mentre Esprinet cede il 15%. Il cambio euro/dollaro supera quota 1,195, mentre lo spread tra Btp e Bund torna sopra i 167 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:05

Nella giornata odierna non sono attesi particolari dati macroeconomici di rilievo. Alle 11:00 arriverà quello sulla bilancia commerciale italiana nel messe di luglio. Alla stessa ora l’andamento dell’inflazione a livello europeo. Oggi prendono inoltre il via i collocamenti di Pirelli e Gimatt. In questo quadro la Borsa italiana sale dello 0,6% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Eni (-2%), Ferragamo (-0,4%) e Moncler (-0,5%). Da segnalare, a proposito del titolo del cane a sei zampe, che oggi è giorno di stacco dei dividendi. I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+1%), Banco Bpm (+1,5%), Bper (+1,4%), Fca (+1,7%), Ferrari (+1,2%), Leonardo (+1,4%), Saipem (+1,8%), Telecom Italia (+2,6%), Ubi Banca (+1%), Unicredit (+1,4%) e Yoox (+1%). Fuori dal listino principale Landi Renzo sale del 6,8%, mentre Esprinet cede il 12%. Il cambio euro/dollaro si trova sopra quota 1,19, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 166 punti base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori