MONTE DEI PASCHI DI SIENA/ Mps, perdite 2017 a 3,5 miliardi di euro (oggi, 10 febbraio)

- Lorenzo Torrisi

Monte dei Paschi di Siena news. In Borsa Mps ha chiuso la settimana sopra i 3,75 euro ad azione. I dati di bilancio 2017. Ultime notizie live di oggi 10 febbraio 2018

mps_colonna_lapresse
Monte dei Paschi, Lapresse

PERDITE 2017 A 3,5 MILIARDI DI EURO

Mps ha presentato i risultati dell’ultimo trimestre 2017 e, conseguentemente, dell’intero anno passato. Le perdite nette si sono attestate, negli ultimi tre mesi dell’anno a 502 milioni di euro, contro l’utile di 242 milioni del trimestre precedente. Complessivamente, il 2017 si è chiuso quindi con una perdita di 3,5 miliardi di euro, in aumento dell’8,1% rispetto a 3,24 miliardi di rosso del 2016. In ribasso del 6% i ricavi, che sono scesi da 4,282 a 4,026 miliardi di euro. Scesi anche i costi, seppur del 3%, da 2,621 a 2,543 miliardi. Il Cet 1 della banca toscana è sceso dal 14,5% del terzo trimestre al 14,2% di fine anno. I dati presentati agli analisi mostrano una crescita dei depositi rispetto a dicembre 2016: da 51,1 miliardi si è passati infatti a 61,9. Tuttavia al 30 settembre il dato era pari a 62,1 miliardi.

Complessivamente la raccolta diretta è scesa in un anno da 104,6 a 97,8 miliardi di euro a livello annuale. I costi operativi sono scesi, in un anno, da 692 a 651 milioni di euro, ma nel terzo trimestre del 2017 si erano attestati a 626 milioni. Le commissioni nette sono state pari a 1,577 miliardi di euro, in riduzione del 14,3% rispetto al 2016 a causa principalmente della contabilizzazione del costo della garanzia governativa sulle emissioni del primo trimestre e dei minori proventi rivenienti dal comparto del credito. Al 31 dicembre la copertura dei crediti deteriorati è stata del 67,2%, con l’esposizione dei crediti deteriorati lordi pari a 45,1 miliardi. L’amministratore delegato Marco Morelli ha spiegato che “ora siamo focalizzati verso la gestione commerciale della banca per assicurarci di recuperare la posizione commerciale che banca aveva qualche anno fa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori