VACANZE A SPESE DELL’INPS/ Il concorso per pensionati per avere fino a 1.400 euro: gli altri partecipanti

Bando Inps Estate Inpsieme Senior: c’è tempo fino al 26 marzo per presentare la domanda. Le informazioni utili sul concorso per avere fino a 1.400 euro per le vacanze

20.03.2018 - Lorenzo Torrisi
Inps_Targa_Pensioni_Lapresse
Lapresse

Per quanti sono interessati a partecipare al bando Inps Estate Inpsieme Senior per poter così avere l’opportunità di avere un contributo fino a 1.400 euro per le proprie vacanze estive, è bene sapere che nella domanda è possibile indicare eventuali altri partecipanti al soggiorno che devono però rigorosamente essere: il coniuge convivente o l’unito civilmente convivente che compare nell’attestazione Isee in cui è presente il pensionato; oppure il/i figlio/i convivente/i disabile/i grave/i, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 104/92, o invalido/i civile/i al 100% con il riconoscimento di indennità di accompagnamento o in possesso di certificazione di cecità assoluta o di sordità, che compare/iono nell’attestazione Isee in cui è presente il pensionato.  Come si vede c’è quindi anche l’obiettivo di non far andare in vacanza da solo il beneficiario della pensione, tanto più se si tratta di un disabile. 

I DATI DA INDICARE

Entro le ore 12:00 del 26 marzo sarà possibile inviare la domanda per partecipare al bando Inps Estate Inpsieme Senior. Lo stesso testo del bando chiarisce che è obbligatorio indicare nella domanda il codice Iban del conto intestato o cointestato al richiedente dove far poi pervenire, nel caso di assegnazione, il contributo per la vacanza. Nella domanda bisognerà anche indicare se si vuole partecipare all’assegnazione del contributo per una vacanza di sette o quattordici notti. C’è anche la possibilità di indicare entrambe le tipologie di soggiorno, esprimendo una preferenza tra le stesse. È importante sapere che la domanda inviata non è modificabile e perciò se ci fosse qualche dato da correggere occorrerà inviarne una nuova. L’Inps riterrà valida l’ultima domanda ricevuta entro il termine indicato per la presentazione. Per sapere se la domanda è stata correttamente inviata, basta tenere presente che l’Inps trasmetterà una ricevuta di conferma alla mail indicata nella domanda stessa, la quale sarà anche visualizzabile all’interno della propria area riservata del sito Inps.

BANDO INPS VACANZE, I REQUISITI DEL PACCHETTO SOGGIORNO

C’è ancora meno di una settimana per presentare domanda per il bando Inps Estate Inpsieme Senior, che consente di poter avere fino a 1.400 euro di contributo per una vacanza estiva di due settimane al massimo in Italia o all’estero. Il bando chiarisce che i soggiorni, che devono essere organizzati tramite tour operator o agenzia di viaggi, “hanno lo scopo di offrire al pensionato percorsi per la valorizzazione e la conservazione dell’autosufficienza, per la socializzazione anche in favore di soggetti non autosufficienti”. Questo vuol dire, viene ancora specificato nel testo del bando, che il pacchetto dovrà comprendere “le spese di alloggio presso strutture turistiche ricettive, di vitto durante tutto il soggiorno, comprese le festività, eventuali spese di viaggio comprese nel pacchetto, spese per la partecipazione ad un corso a tema, eventuali spese connesse a gite, escursioni, attività sportive, attività ludico-ricreative e quant’altro previsto nel pacchetto medesimo, nonché le previste coperture assicurative”.

BANDO INPS PER 3.850 CONTRIBUTI VACANZE

C’è tempo fino al 26 marzo per partecipare al bando dell’Inps Estate Inpsieme Senior per riuscire a coprire totalmente o in parte le spese per una vacanza nei mesi di luglio, agosto e settembre. Anzitutto va detto che per partecipare bisogna essere iscritti al sito dell’Inps, ma ormai lo sono molti pensionati, anche per poter avere la normale documentazione come la Certificazione unica da utilizzare per la dichiarazione dei redditi. Quindi va compilata l’apposita domanda per il bando, la cui ammissione alla vacanza dipende da graduatorie elaborate per ordine crescente di indicatore Isee, con una priorità di accesso ai disabili. L’Inps ha previsto 1.000 contributi per soggiorni da otto giorni/sette notti in Italia all’estero e altri 2.000 per soggiorni da 15 giorni/14 notti in Italia o all’estero per il Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali/Gestione dipendenti pubblici. Per la Gestione Fondo Ipost ci sono invece 250 contributi per soggiorni da otto giorni/sette notti in Italia all’estero e altri 600 per soggiorni da 15 giorni/14 notti in Italia o all’estero.

BANDO INPS, FINO A 1.400 EURO PER LE VACANZE

Il bando prevede un contributo di 800 euro per il soggiorno in Italia o all’estero di durata pari a otto giorni/sette notti e di 1.400 euro per il contributo riferito al soggiorno in Italia o all’estero di durata pari a quindici giorni /quattordici notti. È inoltre previsto che i soggiorni debbano prevedere la frequenza obbligatoria di un corso a tema  (minimo 10 ore settimanali) finalizzato alla acquisizione di conoscenze da scegliere tra i seguenti settori di attività: arte culinaria, arte, informatica, attività motorie, attività ludico/ricreative e  ballo. È prevista anche la possibilità di seguire due corsi da almeno 5 ore settimanali. Nel fare la richiesta, occorre anche presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu) per la determinazione dell’Isee ordinario. Viene evidenziato che le attestazioni Isee elaborate nel 2017 sono scadute a metà gennaio. Dunque ne occorre una nuova. Diversamente si finirà in coda alla graduatoria, potendo quindi essere ammessi con riserva.

GRADUATORIA DEFINITIVA ENTRO IL 28 GIUGNO

L’Inps pubblicherà sul suo sito, entro il 16 aprile, nella specifica sezione riservata al concorso, le graduatorie per le quattro tipologie di contributi disponibili. Entro il 14 maggio coloro che sono stati ammessi con riserva dovranno fornire il contratto con il tour operator o l’agenzia di viaggio scelta con specifiche indicazioni. Dopo tale termine, se non si sarà adempiuto correttamente alle procedure si verrà esclusi dal concorso. Quindi entro il 21 maggio saranno stilate nuove graduatorie  con eventuali nuovi beneficiari che saranno anche avvisati via mail o sms. Costoro avranno tempo fino all’8 giugno per fornire la documentazione necessaria ad accedere alle graduatorie definitive. L’Inps ricorda che il valore del contributo effettivamente erogato varierà a seconda dell’Isee ed entro il 28 giugno provvederà a versare un acconto dell’80% del contributo stesso. Il saldo arriverà solo dopo il soggiorno, quando bisognerà fornire delle attestazioni sui corsi seguiti, oltre che la fattura delle spese di soggiorno. Il consiglio resta comunque quello di leggere attentamente il testo del bando prima di iscriversi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori