INCENTIVI AUTO ELETTRICA/ Un italiano su tre interessato all’acquisto se coprissero il 15-20% del costo

- Bruno Zampetti

Auto elettrica, con gli incenviti un italiano su tre sarebbe interessato all’acquisto. Importante anche il costo ridotto della ricarica e la sua facilità

Auto_Elettrica-Parcheggio-Pixabay
Pixabay

AUTO ELETTRICA, L’IMPORTANZA DEGLI INCENTIVI

Gli incentivi per le auto elettriche, insieme a un costo ridotto della ricarica, spingerebbero un italiano su tre ad acquistare uno di questi mezzi non inquinanti. Lo ha rivelato un sondaggio commissionato da Legambiente e realizzato da Lorien Consulting. Come spiega Ansa, nello specifico il 33% degli intervistati acquisterebbe un’auto elettrica se costasse meno la ricarica, il 29% se ci fossero incentivi fiscali in grado di coprire il 15-20% del costo, il 23% se fosse più facile trovare punti di ricarica in città e fuori, il 21% se fosse possibile ricaricare a casa. La maggiore durata della carica spingerebbe all’acquisto il 25%, le migliori performance il 14% e la versione elettrica del modello preferito il 9%. Dati di indubbio interesse che dovranno essere presi in considerazione nel momento in cui, specie con le limitazioni alla circolazione dei mezzi inquinanti, si vorranno spingere gli italiani ad acquistare auto elettriche.

AUTO ELETTRICA, IL SONDAGGIO LEGAMBIENTE

Insieme al sondaggio, Legambiente ha presentato il rapporto Green Mobility e ha chiesto a Lorien Consulting una nuova rilevazione semestrale del proprio Osservatorio sulla Mobilità nuova e sostenibile. I dati raccolti dicono che il 46% degli intervistato è preoccupato dall’inquinamento ed è pronto a chiedere più limitazioni alla vendita e alla circolazione di mezzi inquinanti. Ma c’è anche da dire che il 48% considera inutili ulteriori limitazioni. Si è però registrato un calo dell’uso dei mezzi pubblici (-12%), mentre è aumentata la cosiddetta sharing mobility (+3%), grazie anche alla crescita dei servizi offerti nelle principali città. Tuttavia l’auto privata resta ancora utilizzata dall’89% della popolazione, un dato in crescita del 2% rispetto al precedente semestre e che quindi deve far riflettere anche rispetto all’incentivazione dell’auto elettrica e alla predisposizione delle infrastruttura necessarie alla loro ricarica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori