RIPRESA?/ L’offerta per far tornare a tirare l’economia

- Mauro Artibani

Gli incentivi e i bonus spingono i consumi, ma hanno il fiato corto. Occorre quindi far sì che aumentino i redditi per consolidare la ripresa, dice MAURO ARTIBANI

Euro_banconote_monete_lapresse
LaPresse

Boom degli acquisti di automobili con gli incentivi. Mi date un bonus? Spendo! Si rottama la lavatrice a suon di sconti? Io rottamo e compro. Sgravi fiscali sui redditi da lavoro? Sgravato dal gravame, più cash: acquisto. Visto? Viene erogato liquido monetario per andare oltre la crisi: più reddito e il gioco è fatto! Così acquisto, consumo, faccio riprodurre; più lavoro, più reddito e siam fuori a riveder le stelle. Si può fare.

Ieri no, in quell’economia della Produzione un’offerta, inferiore alla domanda, garantiva la continuità del ciclo produttivo che garantiva lavoro, che garantiva reddito, che dava ristoro ai bisogni. Oggi si, nell’economia dei Consumi, dove a un eccesso di capacita produttiva deve fare il paio un eccesso di consumo, solo un reddito adeguato può fornire sostegno a una domanda che, smaltita, darà continuità al ciclo economico, quindi alla ricchezza.

Ricapitoliamo. Una formula semplicissima: reddito che fa consumare, che fa riprodurre, che produce lavoro, che produce reddito; che fa consumare, che fa riprod….., facile No? Già, dove sta il reddito? Quelle integrazioni con bonus, rottamazioni, sgravi, erogate da stati indebitati hanno però il fiato corto. Occorrono opzioni sostenibili con il fiato lungo; occorre sbirciare, spulciare nel mercato, là dove si intravvedono convenienze da far fruttare. Una per tutti: l’eccesso di offerta unita all’insufficienza della domanda impalla il mercato? Per un mercato efficiente, l’occasione per fare una nuova offerta – di domanda però – e nuova domanda per quella offerta.

L’occasione è ghiotta: i produttori hanno bisogno di acquistare la nostra voglia di consumare, noi consumatori di vendere la voglia di acquistare. Questo il prodotto, le convenienze ci sono, si fa il prezzo. Quel prezzo, il nostro reddito: reddito scaccia crisi. Già, tutto questo si può al mercato che non c’è.

Occhio Signori della Politica, se si invitano tutti a lavorare che so…. a “una struttura per la crescita equilibrata e sostenibile”, beh, lavorare per questo nuovo mercato sarà un’occasione irripetibile. Prosit!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori