MUTUI/ Come abbassare la rata? Il momento è giusto per la surroga della surroga

- Bruno Zampetti

Mutui, risparmiare abbassando la rata è possibile anche con la surroga della surroga. Il momento è favorevole per via dei tassi in continua diminuzione

moneta_denaro_soldi_contanti_lapresse_2017
Lapresse

MUTUI, ABBASSARE LA RATA CON LA SURROGA DELLA SURROGA

Risparmiare sui mutui è possibile. Ancora non si vedono rialzi dei tassi all’orizzonte e dunque le condizioni di finanziamento in banca sono migliori rispetto al passato, specialmente per chi può usufruire della surroga. Di fatto si tratta di spostare il proprio mutuo presso un’altra banca, in modo da usufruire di condizioni migliori, dato che vengono rivisti i tassi applicati. Il Sole 24 Ore ricorda che chi ha un mutuo con tasso variabile con un saggio superiore all’1% o un mutuo a tasso fisso con saggio sopra il 2% c’è spazio per poter ridurre l’importo delle rate future. Anche perché le banche hanno cominciato a concedere la surroga della surroga. Una novità piuttosto importante, perché fino a poco tempo fa era possibile effettuare una sola surroga. E considerando che si parla della possibilità che dal 2019 i tassi nell’Eurozona possano tornare a salire si comprende che lo spazio a disposizione per rinegoziare le condizioni del proprio mutuo non è ancora molto.

MUTUI, I TASSI CONTINUANO A SCENDERE

Non bisogna poi dimenticare che tramite la surroga si può anche passare da tasso fisso a tasso variabile e viceversa. Recentemente c’è stata una crescita dei mutui a tasso fisso, proprio per coprirsi dal rischio di prossimi rialzi dei tassi. Converrà prendere una decisione anche in base al numero di anni residui per l’estinzione del mutuo: se ne restano pochi si può prendere anche in considerazione il tasso variabile, che richiederebbe il pagamento di minor interessi. L’Associazione bancaria italiana ha recentemente fatto sapere che ad aprile il tasso medio sui nuovi mutui per l’acquisto di abitazioni è sceso all’1,85%, in discesa rispetto all’1,88% di marzo. Non bisogna dimenticare che nel 2007 il dato era sopra il 5,7%. Tutto questo non risolve però ancora il problema della difficoltà di accesso ai mutui per i giovani. Si stima che solamente il 16% degli under 30 riesca a ottenere un finanziamento in banca per acquistare la casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori