EUROPA VERDE / De Castro: “Giovani agricoltori priorità strategica nella Pac”

- La Redazione

PAOLO DE CASTRO, vicepresidente della commissione Agricoltura del Parlamento Ue, promuove le rinnovate iniziative di sostegno ai giovani agricoltori nella Pac dell’Unione.

De_Castro_Paolo_Lapresse
Paolo De Castro

“Il Parlamento europeo e’, e sara’ sempre al fianco dei giovani agricoltori per i quali il lavoro della terra rappresenta la promessa di un futuro. Cosi’ dopo l’Omnibus che raddoppia gli aiuti ai giovani e il periodo per beneficiarne, chiediamo al commissario Ue Hogan di andare oltre con la futura Pac sull’esempio dell’Ismea, che ha appena messo a disposizione 70 milioni di euro per facilitare l’insediamento dei giovani agricoltori nel mondo produttivo”. Lo afferma Paolo De Castro, vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo sostenendo il via libera, con 33 voti favorevoli contro solo due contrari, alla relazione del deputato Nicola Caputo (S&D)” sull’attuazione degli strumenti per i giovani agricoltori nell’Ue dopo la riforma Pac del 2013″.
“Con la relazione – spiega De Castro – incitiamo le istituzioni europee a continuare il sostegno ai giovani portando il livello massimo di finanziamento oltre l’attuale 2%”. “Del resto – sottolinea – il numero di domande dei giovavi per entrare nel mondo produttivo ha superato in alcuni Stati membri il valore degli insediamenti totali previsti 2020″.
“L’accesso alla terra – conclude De Castro – è tra i principali ostacoli per i giovani agricoltori. In Europa c’e’ bisogno di ‘banche della terra’ come esiste gia’ in Italia, di creare incentivi per gli anziani agricoltori per passare la mano ai più giovani, di eliminare ostacoli all’accesso al capitale, alla mancanza di capacità imprenditoriali, ai piani di successione insufficienti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori