BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +1,12%, Pirelli a +6,12% (12 febbraio 2019)

Borsa italiana news. Piazza Affari chiude in rialzo. Sul listino principale si fanno notare Pirelli e Stm. Male Prysmian. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

12.02.2019, agg. alle 17:41 - Lorenzo Torrisi
Trader_Borsa_Telefono_Lapresse
Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in rialzo dell’1,12% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Amplifon (-0,55%), Bper (-0,29%), Campari (-0,63%), Diasorin (-0,47%), Fca (-0,32%) e Prysmian (-1,07%). Italgas, invece, termina la seduta in parità. I rialzi più consistenti sono quelli di Atlantia (+1,38%), Azimut (+2,42%), Banco Bpm (+1,89%), Brembo (+3%), Enel (+1,13%), Ferragamo (+3,66%), Ferrari (+1,41%), Juventus (+2,37%), Leonardo (+1,08%), Moncler (+2,48%), Pirelli (+6,12%), Poste Italiane (+1,48%), Recordati (+1,37%), Saipem (+1,89%), Stm (+5,39%), Tenaris (+2,38%), Ubi Banca (+2,37%), Unicredit (+2,32%), Unipol (+2,75%) e UnipolSai (+2,11%). Fuori dal listino principale Restart Siiq chiude con un +19,22%, mentre Italia Indipendent cede il 7,65%. Il cambio euro/dollaro sale sopra quota 1,13, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 271 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:40

La Borsa italiana guadagna l’1,2% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Amplifon (-0,5%), Banca Generali (-0,2%), Campari (-0,9%), Diasorin (-0,3%), Italgas (-0,2%) e Prysmian (-1,5%). I rialzi più consistenti sono quelli di Atlantia (+1,5%), Azimut (+1,6%), Banco Bpm (+2,3%), Brembo (+3%), Cnh Industrial (+1,4%), Enel (+1,5%), Eni (+1,2%), Ferragamo (+3,2%), Juventus (+2,3%), Moncler (+1,9%), Pirelli (+5%), Saipem (+2,7%), Stm (+4,2%), Tenaris (+2,1%), Ubi Banca (+2,7%), Unicredit (+2,8%), Unipol (+2,6%) e UnipolSai (+1,6%). Fuori dal listino principale Banca Ifis sale del 10,5%, Casta Diva cede il 6,1%. Il cambio euro/dollaro si attesta a quota 1,13, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 273 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:30

La Borsa italiana guadagna lo 0,7% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Banca Generali (-0,3%), Intesa Sanpaolo (-0,2%), Mediobanca (-0,1%), Moncler (-0,5%) e Prysmian (-1,9%). Bper, invece, si trova in parità. I rialzi più consistenti sono quelli di Amplifon (+0,9%), Atlantia (+1,8%), Azimut (+0,9%), Banco Bpm (+0,7%), Brembo (+2,4%), Buzzi (+0,7%), Campari (+0,7%), Cnh Industrial (+1%), Diasorin (+1,7%), Exor (+0,9%), Ferragamo (+1,1%), Ferrari (+0,7%), Fineco (+0,6%), Juventus (+2,7%), Pirelli (+3,9%), Recordati (+1,4%), Saipem (+1,4%), Stm (+3,4%), Tenaris (+2%), Ubi Banca (+1,2%), Unicredit (+1,1%), Unipol (+1,6%) e UnipolSai (+0,8%). Fuori dal listino principale Restart Siiq sale del 9,9%, mentre Gpi cede il 5,6%. Il cambio euro/dollaro si trova sotto quota 1,13, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 273 punti base.

PIAZZA AFFARI ATTENDE POCHI DATI

Giornata davvero piatta quella di oggi dal punto di vista dei dati macroeconomici in agenda. In giornata è prevista l’emissione di Bot a un anno e di Bonos. Alle 18:45, invece, Jerome Powell terrà un discorso presso l’Hope Enterprise Corporation Rural Policy Forum di Itta Bena. Certamente verranno analizzate le sue parole per capire quale saranno le mosse della Federal Reserve, che pare essersi fermata nella “normalizzazione” dei tassi. Ieri Piazza Affari ha chiuso in rialzo dell’1,21% a 19.586 punti. Sul listino principale solamente Fca (-0,4%) ha terminato la seduta in rosso. Sul fronte dei rialzi si è messo in evidenza Banco Bpm, con un +7%. Bene anche Azimut (+4%) e Bper (+4,1%). Ubi Banca ha invece guadagnato il 3%, mentre Juventus il 3,1%. Superiori al 2% anche i rialzi di Amplifon (+2,2%), Buzzi (+2,1%), Cnh Industrial (+2,2%), Italgas (+2%), Saipem (+2%), Stm (+2,8%) e Tenaris (+2,1%). Rialzi fiacchi per Atlantia (+0,2%), Diasorin (+0,4%), Enel (+0,7%), Eni (+0,9%), Exor (+0,8%), Ferrari (+0,5%), Generali (+0,5%) e Moncler (+0,9%). Lo spread tra Btp e Bund è sceso sotto i 278 punti base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA