BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +0,26%, Prysmian a +2,95% (22 febbraio 2019)

Borsa italiana news. Piazza Affari chiude in rialzo. Sul listino principale rimbalzano Prysmian e Juventus. Bene anche Telecom Italia. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

22.02.2019, agg. alle 17:40 - Lorenzo Torrisi
mercati trader 2 lapresse1280
Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in rialzo dello 0,26% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,63%), Amplifon (-0,19%), Atlantia (-1,64%), Banco Bpm (-0,98%), Campari (-0,48%), Diasorin (-0,23%), Ferrari (-0,18%), Moncler (-0,55%), Pirelli (-1,44%), Recordati (-0,7%), Tenaris (-1,27%), Ubi Banca (-0,26%) e UnipolSai (-0,64%). I rialzi più significativi sono quelli di Bper (+1,17%), Buzzi (+0,71%), Cnh Industrial (+1,1%), Enel (+0,61%), Fineco (+1,25%), Italgas (+1,31%), Juventus (+2,17%), Leonardo (+1,25%), Prysmian (+2,95%), Stm (+1,19%), Telecom Italia (+1,63%) e Terna (+1,04%). Fuori dal listino principale Inwit chiude con un +13,92%, mentre Class Editori cede il 7,95%. Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund supera i 276 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:40

La Borsa italiana guadagna lo 0,3% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,4%), Amplifon (-0,6%), Atlantia (-1,3%), Banco Bpm (-0,2%), Campari (-0,2%), Diasorin (-0,6%), Exor (-0,2%), Moncler (-0,2%), Pirelli (-0,7%), Recordati (-0,6%), Tenaris (-0,2%) e UnipolSai (-0,1%). I rialzi più significativi sono quelli di Bper (+1,7%), Buzzi (+1,2%), Fineco (+1%), Italgas (+0,6%), Juventus (+0,9%), Leonardo (+1,5%), Prysmian (+2%), Stm (+1,2%), Telecom Italia (+3%), Terna (+0,7%) e Unipol (+0,9%). Fuori dal listino principale Inwit sale del 14,5%, mentre Chl cede il 5,6%. Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 276 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:45

La Borsa italiana guadagna lo 0,2% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-1%), Amplifon (-0,6%), Atlantia (-0,8%), Banco Bpm (-0,3%), Campari (-0,4%), Diasorin (-0,6%), Eni (-0,2%), Exor (-0,7%), Ferragamo (-0,1%), Ferrari (-0,1%), Italgas (-0,1%), Moncler (-0,5%), Pirelli (-0,4%), Recordati (-0,2%), Saipem (-0,2%) e Ubi Banca (-0,1%). Tenaris, invece, si trova in parità. I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+0,6%), Banca Generali (+0,9%), Bper (+1,3%), Juventus (+2,1%), Stm (+1%), Telecom Italia (+3,7%) e Unipol (+0,9%). Fuori dal listino principale Inwit sale dell’11%, mentre Eems Italia cede il 5,6%. Il cambio euro/dollaro si trova sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund sfiora i 276 punti base.

PIAZZA AFFARI ATTENDE DRAGHI E FITCH

Non mancano dati macroeconomici nella giornata di oggi. Alle 7:00 verrà comunicato il Pil dettagliato relativo al quarto trimestre dello scorso anno in Germania. Dovrebbe esserci la conferma delle crescita zero per l’economia tedesca. Alle 10:00 sarà invece diffuso l’indice IFO sulla situazione dell’economia teutonica. Alla stessa ora conosceremo l’inflazione europea relativa al mese di gennaio. Nel pomeriggio è invece atteso un discorso di Mario Draghi, che a Bologna riceverà una Laurea honoris causa. Il Tesoro, invece, emetterà Ctz e Btp. C’è poi attesa per la conference call relativa ai risultati 2018 e al piano industriale 2019-21 di Telecom Italia. In giornata verranno anche comunicati i dati trimestrali di Italgas. L’evento più atteso sarà tuttavia a mercati chiusi, quando Fitch aggiornerà il rating sul debito italiano: ci si attende un downgrade dall’attuale BBB.

Ieri Piazza Affari ha chiuso in calo dello 0,47% a 20.209 punti. Sul listino principale è stata una giornata da dimenticare per Juventus (-11,1%) e Prysmian (-9,5%). Male anche Banco Bpm (-2,3%), Exor (-2,1%), Fineco (-2,3%), Leonardo (-3%) e Unicredit (-2,8%). Tra i rialzi hanno superato il punto e mezzo percentuale Amplifon (+2,2%), Atlantia (+1,6%), Cnh Industrial (+1,5%) e Tenaris (+1,7%). Lo spread tra Btp e Bund è sceso a 270 punti base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA