Edelfa Chiara Masciotta, cicatrici sul volto dopo incidente/ “Non sapevo dove..”

- Stella Dibenedetto

Edelfa Chiara Masciotta mostra le cicatrici dell’incidente in cui è rimasta coinvolta lo scorso novembre riportando lesioni e traumi.

edelfa chiara masciotta min
Edelfa Chiara Masciotta mostra le cicatrici di un incidente

Con i capelli corti, Edelfa Chiara Masciotta, con una foto su Instagram, ha mostrato le cicatrici delle ferite delle ferite subite in seguito ad un incidente di cui è stata vittima alcune settimane fa. L’ex Miss Italia è stata investita in pieno centro a Torino riportando lesioni e traumi vari, soprattutto al viso. “Sono stata investita in corso Matteottiha raccontato a Repubblica, dopo essere stata dimessa dall’ospedale in cui è stata sottoposta alle cure necessarie – e il mio naso era messo davvero male. Dopo l’intervento ne avrò ancora per una settimana poi passerà anche il gonfiore.  Per fortuna che siamo venuti qui…”. Oggi, a distanza di diversi giorni, Edelfa Chiara Masciotta si è mostrata senza trucco con le cicatrici in primo piano che, però, non cancellano la sua indiscutibile bellezza.

EDELFA CHIARA MASCIOTTA MOSTRA LE CICATRICI SUL VISO CON IRONIA

Sempre bellissima, con degli occhi sorridenti nonostante le ferite subite, Edelfa Chiara Masciotta ha voluto condividere con i fans la foto del suo attuale aspetto fisico. Per farlo ha scelto l’ironia. Nella foto, infatti, si vede il primo piano dell’ex Miss Italia mentre guarda un quadro alle sue spalle sul quale troneggia una bottiglia di plastica che copre le parti intime del soggetto. “E niente non sapevo dove mettere la bottiglia!”, scrive la Masciotta che ha così ricevuto gli auguri di pronta guarigione dei fans. “Torna più bella e forte di prima”, “Forza, mia miss Italia preferita”, “ma patatina… accidenti! Auguri di buona guarigione”, “ma quanto sei bella? Forza splendore“, scrivono i followers.

Visualizza questo post su Instagram

…e niente non sapevo dove mettere la bottiglia!

Un post condiviso da ECM (@edelfa_chiara_masc) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA