Efficienza vaccini, Lombardia meglio di Lazio-Campania/ Indice YouTrend: Calabria ko

- Niccolò Magnani

La classifica delle vaccinazioni nelle Regioni per efficienza: balzo Lombardia negli ultimi 7 giorni, meglio di Lazio, Campania e Piemonte. I dati YouTrend aggiornati

Vaccini YouTrend
Classifica vaccini Regioni (YouTrend)

Dopo le forti difficoltà iniziali che hanno portato all’azzeramento di Aria e l’adozione del portale di Poste Italiane, la Lombardia ora corre sul serio sui vaccini anti-Covid: secondo la classifica stilata settimanalmente da YouTrend sull’indice regionale delle vaccinazioni, la Lombardia balza al quinto posto nei dati aggiornati fino al 12 aprile. È la Regione cresciuta maggiormente negli ultimi 7 giorni, seconda solo all’Alto Adige: dalle stalle alle stelle, grazie al piano Bertolaso carburato finalmente, al cambio di gestione sulle prenotazioni e al sostegno del Governo con le ordinanze del commissario Figliuolo che hanno ribadito la priorità assoluta di 80enni e 70enni.

Meglio del Lazio, della Campania e della Toscana, ma sopratutto finalmente “a regime” con oltre 2,2 milioni di dosi somministrate (il 79% di quelle ricevute, dato ancora ampiamente da migliorare secondo gli standard di altre Regioni). La graduatoria viene stilata mixando alcuni parametri fondamentali, come la percentuale di vaccini somministrati, il numero di iniezioni fatte agli anziani e alle altre categorie a rischio e la celerità di smaltimento delle dosi: negli ultimi 7 giorni Lombardia e Umbria sono quelle cresciute meglio (+16), dietro a Bolzano (17) ma davanti a tutto il resto d’Italia.

LA CLASSIFICA DI YOUTREND

Le problematiche restano ora più che altro sulla fornitura di dosi: tanto la Lombardia quanto il resto delle Regioni offre la scarsità di vaccini in arrivo, specie dopo gli stop ad AstraZeneca e Johnson & Johnson: tanto per fare un esempio, la Regione amministrata da Fontana ora potrebbe essere in grado di esercitare 130mila dosi ogni giorno e invece è “ferma” a 50mila per mancanza effettiva di dosi. E così anche il resto del Paese: nel frattempo, resta la classifica di quanto finora che inquadra abbasta bene dove sono le aree di maggior sofferenza nello sveltire la campagna vaccinale, criterio massimo per poter effettuare le riaperture e a ripresa della vita.

Al primo posto con indice regionale 85 troviamo l’Alto Adige, segue il Veneto a 83, poi Trentino 75 ed Emilia Romagna 74: al quinto posto balza la Lombardia, pari merito con il Piemonte (69), appena davanti a Lazio, Marche e Toscana (68). Umbria 66, Molise 65 e Campania-Abruzzo 61 sono a cavallo della media nazionale (65). Male invece Sardegna e Basilicata (58), Puglia (57), Valle d’Aosta (55) e Friuli (54), in fondo alla classifica invece la Liguria (51) ma soprattutto Sicilia (46) e Calabria (45). (Qui la classifica completa di YouTrend aggiornata al 12 aprile)

© RIPRODUZIONE RISERVATA