EL SHAARAWY TORNA ALLA ROMA/ Il “Faraone” torna in Serie A dallo Shanghai Shenhua

- Fabio Belli

El Shaarawy torna alla Roma. Il “Faraone” torna in Serie A dallo Shanghai Shenhua, seconda esperienza in giallorosso dopo quella dal 2016 al 2019.

El Shaarawy Roma lapresse 2021 640x300
Stephan El Shaarawy (Foto LaPresse)

La Roma chiude per un gran ritorno in attacco nel calciomercato invernale: Stephan El Shaarawy sarà di nuovo un giocatore giallorosso, il “Faraone” torna nella Capitale dopo la precedente esperienza dal 2016 al 2019. Trovato l’accordo con lo Shanghai Shenhua, il club cinese per il quale era tesserato El Shaarawy, per liberare definitivamente il giocatore che era stato molto vicino al ritorno alla Roma anche a settembre, nel periodo della chiusura della finestra estiva di calciomercato. Tutto definito dunque, con l’attaccante che già domani sosterrà nella clinica di Villa Stuart le visite mediche di rito prima di tornare a Trigoria. L’attaccante sperava nella felice risoluzione della trattativa e ormai da un mese si sta allenando negli Emirati Arabi, svolgendo a Dubai una preparazione mirata per farsi trovare pronto al ritorno in Serie A: speranza che si è ora concretizzata, col DS portoghese Pinto che ha dunque chiuso il suo primo vero colpo da dirigente della Roma.

EL SHAARAWY, RITORNO NELLA CAPITALE

El Shaarawy ha lasciato un ottimo ricordo alla Roma dove ha realizzato 40 gol in 139 presenze complessive tra partite di campionato e di Coppa. L’affare si concretizzerà praticamente a parametro zero per il club giallorosso, che dovrà poi corrispondere allo Shanghai Shenhua un indennizzo che sarà misurato in base al numero di presenze e di gol che El Shaarawy realizzerà in questo campionato di Serie A. El Shaarawy andrà dunque ad arricchire la batteria d’attaccanti a disposizione di Paulo Fonseca, che dovrà però valutare tra gli elementi a sua disposizione il futuro di alcuni big. L’ultima settimana è stata particolarmente turbolenta e alla Roma potrebbe concretizzarsi qualche partenza eccellente, come quella di Edin Dzeko che sembra ai ferri corti con l’allenatore portoghese, non convocato per la partita contro lo Spezia. Una situazione da monitorare, se non subito quantomeno da qui a giugno, col ritorno di El Shaarawy che permetterà al club di gestire con maggiore lucidità eventuali partenze sul mercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA