Elena Santarelli, malattia del figlio/ “Notizia del tumore blocca tutti gli organi”

- Valentina Gambino

Elena Santarelli e la malattia del figlio: ecco cosa ha provato dopo aver ricevuto la notizia del tumore “mi si è bloccato il respiro e…”

elena santarelli 2019 rai
Elena Santarelli a Storie Italiane (Rai)
Pubblicità

Non è riuscita a trattenere le lacrime Elena Santarelli, di fronte alla messa in onda di un filmato con le sue dichiarazioni in merito al calvario legato alla malattia del figlio. “Davanti a una notizia del genere secondo me si bloccano un po’ tutti gli organi”, ha spiegato commossa la showgirl. “La prima cosa che mi si è bloccata è stato proprio il respiro”, ha confidato nel corso dell’intervista a Eleonora Daniele concessa questa mattina. La loro era una vita meravigliosa, “quasi da pubblicità”, dice. Mancava solo il cane – “che poi è arrivato dopo” – come ciliegina sulla torta, “però le persona che ci conoscono sanno che io e Bernardo abbiamo una relazione veramente solida, sanno che è un grande amore”, ha aggiunto la Santarelli. Loro hanno potuto contare anche sulle rispettive famiglie che ha definito molto unite. Quindi, parlando di questo aspetto importante, ha ribadito come il rapporto con il marito Corradi, ad un certo punto incrinatosi, non è stato per via della malattia del figlio. Si è trattato solo di un giustificato quanto momentaneo allontanamento durato il tempo di metabolizzare il grande dolore. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Pubblicità

“UN CALVARIO CHE NON VOGLIO DIMENTICARE”

La grande forza tirata fuori da Elena Santarelli, necessaria per riuscire ad affrontare il dramma della malattia del figlio Giacomo ha lasciato senza parole anche la padrona di casa di Storie Italiane che oggi ha commentato: “Non so come tu sia riuscita a tirarla fuori”. La battaglia condotta insieme al figlio, in realtà, la Santarelli l’ha ritenuta “del tutto naturale perchè io ho la possibilità di raccontarlo, venendo dal mondo della tv, ma tutte le mamme che sono negli ospedali d’Italia sono mamme forti come me, solo che non hanno la possibilità di farlo”, ha esordito. Anche per questo il suo libro lo definisce un “veicolo”, grazie al quale si compie il suo intento primario di dare voce a tutte quelle mamme che stanno affrontando il suo stesso percorso. Come ricordato anche dalla Daniele, Elena ha più volte ribadito di non avere alcuna intenzione di dimenticare nulla del calvario che ha vissuto poichè ogni attimo di quel calvario ha rappresentato anche la vittoria della sua famiglia. “Assolutamente sì”, ha confermato anche oggi in studio la Santarelli, rimarcando l’importanza della loro unione familiare. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Pubblicità

“MI HANNO SCRITTO: IL TUMORE DI TUO FIGLIO TORNERÀ”

Nonostante il profondo dramma vissuto, come quello appunto di un tumore ad un figlio, Elena Santarelli continua ad essere attaccata in maniera pesante sui social. I famosi “leoni da tastiera”, più comunemente noti come hater, attaccano e continuano a farlo, la showgirl, come ha svelato la stessa stamane. Ospite presso gli studi di Storie Italiane si è rivolta così alla conduttrice Eleonora Daniele: “Una volta uno mi disse di non ridere – racconta la moglie di Bernardo Corradi – perchè tanto il tumore a mio figlio sarebbe tornato… Oppure un altro mi disse che doveva venire a me il tumore, ecc…”. Dichiarazioni che hanno fatto saltare sulla sedia la Daniele, che ha replicato rivolgendosi agli hater dicendo: “Augurare il male a una madre che soffre… Ma che vergogna è? Quelli che augurano il male alle persone non solo dovrebbero sparire dal web ma proprio dalla faccia della terra…”. Quasi un’ovazione da parte del pubblico presente in studio, che ha applaudito la conduttrice in maniera convincente. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ELENA SANTARELLI E IL RAPPORTO CON CORRADI

“Io ho la possibilità di raccontare la mia storia perché sono un personaggio popolare, ma tutte le altre mamme che lottano sono forti come me, ed è per questo che ho voluto scrivere il libro per dare voce a tutte le mamme”. Esordisce così Elena Santarelli ospite presso gli studi di Storie Italiane, su Rai Uno. “Io e Bernardo (Corradi ndr) non ci siamo mai lasciati – ha proseguito la showgirl di Latina – ma per le prime due settimane io e lui abbiamo vissuto il dolore da soli, senza consolarci l’un l’altro. Era come se fossimo entrambi arrabbiati, e un giorno, ad un certo punto ci siamo guardati in faccia, ci siamo uniti in un abbraccio fortissimo, e abbiamo continuato a combattere assieme e siamo diventati più forti”. Poi la Santarelli ha proseguito “Giacomo mi ha chiesto se potevo morire, perché si era reso conto che l’operazione sarebbe stata complicata. Io sto facendo una terapia che si chiama MDR per superare il dolore, ed è una terapia giusta”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Elena Santarelli e il dramma del figlio

Dopo la sua ospitata a Domenica In da Mara Venier, Elena Santarelli è stata ospitata anche da Lorella Cuccarini e Alberto Matano durante La Vita in Diretta. Nel corso della nuova parentesi televisiva, la showgirl ha avuto modo di vedere un filmato con protagonista Paolo Bonolis complimentarsi per l’uscita del suo libro dove racconta la sua storia e la dolorosa lotta di Giacomo, il suo primogenito, combattendo il cancro. Nel video proposto alla Santarelli, il conduttore di Canale 5 si è complimentato con lei per avere scritto “Una mamma lo sa”, un’opera prima in cui Elena ha voluto raccontare la sua esperienza personale. Dopo il filmato ha mostrato anche molta commozione, affermando: “Paolo e Sonia sono due persone splendide. Anche loro affrontano ogni giorno la malattia della figlia Silvia. Mi hanno insegnato davvero tanto”. Ospiti a Verissimo, Bonolis e la moglie Sonia hanno recentemente parlato anche della figlia: “Non sono una di quelle mamme che dice che è una gioia ciò che è successo. Io avrei voluto darle una partenza come tutti gli altri. Avrei preferito un percorso dritto. Silvia è diventata una ricchezza, ma c’è stata grande fatica anche da parte dei suoi fratelli, soprattutto per Davide che fin da piccolo ha dovuto fare i conti con una realtà diversa”.

Elena Santarelli si commuove per il messaggio di Paolo Bonolis

Con il suo libro Elena Santarelli vuole sensibilizzare l’opinione pubblica con il progetto Heal, la Onlus che finanzia la cura e la ricerca della neurooncologia pediatrica, “per acquistare macchinari, per fare del bene”, racconta intervistata tra le pagine del settimanale Chi, in edicola con il nuovo numero. “Tutti i miei proventi andranno alla Onlus. Avevo mille dubbi sullo scrivere o meno questo libro. Ma quando ho spiegato a Giacomo che il ricavato sarebbe andato a scopo benefico mi ha detto: ‘Fallo mamma. Tu fai sempre le cose per bene. Però lo voglio leggere’. Oggi Giacomo va a scuola, gioca a paddle, mi fa arrabbiare quanto basta quando non studia, è curioso e fa mille domande e credo che nella sua testa ci sia la maturità di un bambino… di trent’anni. Io non voglio dimenticare nulla di quello che è successo, ma ora bisogna ripartire”, ha raccontato la showgirl con ritrovato ottimismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità